Eugenio Coter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eugenio Coter
vescovo della Chiesa cattolica
Coat of arms of Eugenio Coter.svg
Su misericordia llega a sus fieles
 
TitoloTibiuca
Incarichi attualiVicario apostolico di Pando
 
Nato11 luglio 1957 (62 anni) a Gazzaniga
Ordinato presbitero20 giugno 1981 dal vescovo Giulio Oggioni
Nominato vescovo2 febbraio 2013 da papa Benedetto XVI
Consacrato vescovo24 aprile 2013 dal vescovo Luis Morgan Casey
 

Eugenio Coter (Gazzaniga, 11 luglio 1957) è un vescovo cattolico italiano, vicario apostolico di Pando e vescovo titolare di Tibiuca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1957 a Gazzaniga, paese in provincia di Bergamo, e cresciuto nella parrocchia di San Bernardino di Semonte (frazione di Vertova), è ordinato sacerdote il 20 giugno 1981 per la diocesi di Bergamo, dove svolge gli incarichi di vicario parrocchiale a Grassobbio e a Gandino.

Dopo aver frequentato il corso missionario presso il Centro Unitario Missionario (CUM) di Verona, nel 1991 è destinato sacerdote fidei donum in Bolivia: prima vicario parrocchiale a Sacaba e a Villa Tunari; poi, in seguito, parroco a Condebamba di Cochabamba (dal 1996 al 2000).

A livello diocesano svolge i seguenti ministeri per l'arcidiocesi di Cochabamba: membro e presidente della Fondazione "San Lucas", rappresentante legale della ONG "Celim" della diocesi di Bergamo in Bolivia, membro del Consiglio pastorale diocesano.

Dal 2000 è delegato episcopale per la Pastorale sociale-Caritas di Cochabamba, fino all'assunzione dell'incarico (nel 2012) di direttore spirituale del Seminario maggiore arcidiocesano "San Luis" di Cochabamba. È, inoltre, presidente dell'Associazione boliviana donatori di sangue (ABDS).

Il 2 febbraio 2013 è eletto vescovo titolare di Tibiuca e vicario apostolico di Pando[1].

Il 24 aprile 2013 riceve la consacrazione episcopale nella cattedrale di Riberalta per l'imposizione delle mani di Luis Morgan Casey, suo predecessore, vescovo titolare di Mibiarca, coconsacranti il cardinale Julio Terrazas Sandoval, arcivescovo di Santa Cruz de la Sierra, e Tito Solari Capellari, arcivescovo di Cochabamba[2].

Nel novembre 2015 è nominato presidente di Caritas Bolivia.

Nel marzo 2018 è nominato da papa Francesco membro del Consiglio pre-sinodale in preparazione all'Assemblea speciale del Sinodo dei vescovi per la regione panamazzonica che si terrà in Vaticano nell'ottobre 2019[3].

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede: RINUNCIA DEL VICARIO APOSTOLICO DI PANDO (BOLIVIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE[collegamento interrotto]
  2. ^ Eco di Bergamo: Don Eugenio diventa vescovo. Cerimonia il 24 aprile in Bolivia
  3. ^ Rinunce e nomine, su press.vatican.va. URL consultato il 15 aprile 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]