Eilish McSorley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eilish McSorley
Eilish McSorley (cropped).jpg
Nazionalità Scozia Scozia
Altezza 168 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Glasgow City
Carriera
Giovanili
????-????non conosciuta Girvan Boy's Club
????-????Bianco Con Striscia Nera.svg Ayr United
????-????600px Bianco e Blu a Strisce-Flag.svg Kilmarnock
2008-2009Glasgow City
Squadre di club1
2009-2014Glasgow City57+ (14+)
2015-2016Mallbacken19 (0)
2017Glasgow City? (?)
2018Västerås BK3011 (2)
2018-2019Sassuolo14 (2)
2019-Glasgow City? (?)
Nazionale
2008Scozia Scozia U-151 (0)
2007-2009Scozia Scozia U-178 (2)
2009-2012Scozia Scozia U-1928 (8)
2012-2015Scozia Scozia20 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 aprile 2019

Eilish McSorley (Girvan, 24 aprile 1993) è una calciatrice scozzese, difensore del Glasgow City.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Girvan, nel sud-ovest della Scozia, inizia a giocare a calcio nella sua città, nel Girvan Boy's Club, passando in seguito all'Ayr United e al Kilmarnock.

Nel 2008 passa al Glasgow City, e dopo un anno nelle giovanili nel 2009 passa in prima squadra, esordendo in Women's Champions League il 30 luglio, nella sconfitta per 5-2 contro le tedesche del Bayern Monaco. Resta in arancionero fino al 2014 conquistando 7 campionati, 5 Coppe di Scozia e 5 Coppe di Lega.

Nel 2015 si trasferisce in Svezia, al Mallbacken, in Damallsvenskan, massima serie svedese. Debutta l'11 aprile, partendo titolare nella sconfitta per 3-1 sul campo dell'Hammarby in campionato.[1] Chiude la stagione con 19 presenze, al decimo posto in classifica, a pari punti proprio con l'Hammarby, salvandosi grazie alla miglior differenza reti nei confronti delle biancoverdi. Nell'annata successiva termina invece dodicesima e ultima, retrocedendo in Elitettan, senza però disputare nemmeno una gara.

Nel 2017 ritorna al Glasgow City, vincendo il suo ottavo titolo scozzese.

L'anno successivo ritorna in Svezia, stavolta al Västerås BK30, in Elitettan, seconda serie. Esordisce il 14 aprile 2018 in campionato contro il Mallbacken, sua ex squadra, entrando al 66' e realizzando la rete della vittoria per 3-2 al 74'.[2] Termina con 11 gare giocate e 2 reti.

Nell'estate 2018 si trasferisce in Italia, al Sassuolo, in Serie A.[3]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare con le nazionali giovanili scozzesi nel 2007, a 14 anni, con l'Under-17, con la quale disputa 8 gare segnando 2 gol, fino al 2009.

Nel 2008 gioca 1 volta con l'Under-15.

Nel 2009 passa in Under-19, dove ottiene 28 presenze e 8 reti in 3 anni, fino al 2012, partecipando tra l'altro all'Europeo 2010 in Macedonia, dove esce alla fase a gironi.

Il debutto con la nazionale maggiore arriva il 15 luglio 2012, quando è schierata titolare nell'amichevole in casa ad Aberdeen contro il Camerun, vinta per 2-0.[4]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 aprile 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2018-2019 Italia Sassuolo A 14 2 CI 2 0 - - - - - - 16 2
Totale carriera 14 2 - 2 0 - - - - - - 16 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Glasgow City: 2008-2009, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2017
Glasgow City: 2008-2009, 2009, 2012, 2013, 2014
Glasgow City: 2009, 2011, 2012, 2013, 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hammarby-Mallbackens, su soccerway.com, 11 aprile 2015. URL consultato il 1º agosto 2018.
  2. ^ Vasteras BK30-Mallbackens, su soccerway.com, 14 aprile 2018. URL consultato il 1º agosto 2018.
  3. ^ Calciomercato, firma la scozzese Eilish McSorley, su sassuolocalcio.it, 31 luglio 2018. URL consultato il 1º agosto 2018.
  4. ^ (EN) Camerun-Scozia, su scottishfa.co.uk, 15 luglio 2012. URL consultato il 1º agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]