Echeveria elegans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Echeveria elegans
Echeveria elegans0.jpg
Esemplare di E. elegans
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Rosales
Famiglia Crassulaceae
Sottofamiglia Sempervivoideae
Tribù Sedeae
Sottotribù Sedinae
Genere Echeveria
Specie E. elegans
Classificazione APG
Ordine Saxifragales
Famiglia Crassulaceae
Nomenclatura binomiale
Echeveria elegans
Rose, 1905
Sinonimi

Oliverella elegans

Echeveria elegans Rose, 1905 è una pianta succulenta perenne appartenente alla famiglia delle Crassulacee[1].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome le è stato dato in onore del pittore e botanico messicano Atanasio Echeverría, noto per i dipinti di piante fatti durante una spedizione; elegans è il latino per 'elegante' o 'distinto'.[senza fonte]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Fiori di E. elegans

E. elegans è una pianta di medie dimensioni che può raggiungere i 5-10 cm di altezza e 50 cm di larghezza, inoltre lo stelo è lungo 25 cm.[senza fonte]

Foglie[modifica | modifica wikitesto]

Le foglie, concave e grasse, sono di colore grigio azzurro e disposte a rosetta; possono anche avere le punte rossastre.

Fiore[modifica | modifica wikitesto]

I fiori, che crescono su lunghi steli, sono lunghi e stretti; hanno una colorazione rosso-rosata con bordature gialle.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Echeveria elegans è originaria delle zone semi-desertiche del Messico.[senza fonte]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La classificazione tradizionale assegna le Crassulacee, tra cui E. elegans, all’ordine Rosales; la Classificazione APG III le colloca in Saxifragales.[2]

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

  • Echeveria elegans var. elegans
  • Echeveria elegans var. simulans, Poelln, 1936

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

  • Oliverella elegans Rose, 1903

Specie simili[modifica | modifica wikitesto]

Usi e coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

E. elegans, come d’altra parte tutte le Crassulacee, viene apprezzata come pianta ornamentale. È una pianta da vaso utilizzata anche nei giardini rocciosi. È facile da coltivare, altro fattore della sua popolarità, e predilige climi subtropicali mentre non è da coltivare sotto i 7 gradi.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Echeveria elegans, su The Plant List. URL consultato il 17 marzo 2018.
  2. ^ (EN) Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III, in Botanical Journal of the Linnean Society, vol. 161, nº 2, 2009, pp. 105–121, DOI:10.1111/j.1095-8339.2009.00996.x. URL consultato il 17 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2017).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica