Saxifragales

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sassifragali
Saxifraga cochlearis1.jpg
Saxifraga cochlearis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Phylum Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Saxifragales
Dumort., 1829
Famiglie (APG)

Saxifragales è un ordine di Angiosperme dicotiledoni.

è un gruppo estremamente diversificato che include alberi, arbusti, erbe perenni, piante grasse e acquatiche. Il grado di diversità in termini di caratteristiche vegetali e riproduttive rende difficile definire caratteristiche comuni che unificano l'ordine.

Nel sistema di classificazione dell'Angiosperm Phylogeny Group, le Saxifragales sono collocate all'interno della principale divisione delle piante da fiore denominate eudicotiledoni, in particolare nelle "eucotiledoni centrali" (o core eudicotiledoni nella terminologia inglese). Questo sottogruppo è costituito da Dilleniales, superasteridi e superrosidi.

L'ordine dei Saxifragales, nella classificazione moderna che si basa su studi genetici di filogenetica molecolare, ha subito un notevole ri-arrangiamento rispetto alla sua classificazione originale basata esclusivamente sulle caratteristiche morfologiche delle specie.

Si trovano in tutto il mondo, anche se raramente nei tropici, e in un'ampia varietà di habitat dal deserto agli ambienti acquatici. Hanno anche un'ampia varietà di usi, dal legname ai prodotti alimentari (es. ribes e uva spina) e alle piante ornamentali (es. peonie).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'ordine Saxifragales è molto diverso dal punto di vista morfologico: include alberi (ad esempio gli Hamamelis), arbusti fruttiferi (ad esempio ribes e uva spina nelle Grossulariaceae), liane, erbe annuali e perenni, piante da giardino roccioso (ad esempio le sassifraghe nelle Saxifragaceae), piante ornamentali da giardino (ad esempio le peonie in Paeoniaceae), piante grasse (nelle Crassulaceae) e acquatiche (ad es. il miriofillo nelle Haloragaceae)[1].

I fiori mostrano importanti variazioni nel numero di pezzi fiorali sterili e fertili nonché nella posizione dell'ovario[2][3]. Questo grado di diversità rende estremamente difficile la definizione di sinapomorfie (caratteristiche comuni derivate) per il gruppo, poiché l'ordine è definito sulla base dell'affinità molecolare piuttosto che della morfologia. Tuttavia, alcune caratteristiche prevalenti (tratti comuni) rappresentano sinapomorfie potenziali o putative basate su stati ancestrali. Questi includono fiori solitamente attinomorfi (radialmente simmetrici) e dialipetali (ovvero con petali liberi). Nell'androceo (parte riproduttiva maschile), le antere sono generalmente basifisse, solo a volte dorsifisse.

Saxifraga cernua : fiore attinomorfo e dialipetalo con 5 petali
Saxifraga nivalis: antere basifisse

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Con 15 famiglie, circa 100 generi e circa 2.470 specie, Saxifragales è un ordine relativamente piccolo e fortemente monofiletico. Di queste famiglie, molte sono piccole, 8 hanno un solo genere, la più grande è quella delle Crassulaceae con circa 35 generi.


Storia del posizionamento sistematico[modifica | modifica wikitesto]

L'ordine fu istituito nell'Ottocento da alcuni studiosi, generalmente omesso dalle classificazioni tradizionali, e di nuovo ripristinato, con una diversa lista di famiglie, dalla classificazione APG[4]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ de Casas, Rafael Rubio; Mort, Mark E.; Soltis, Douglas E. (December 2016). "The influence of habitat on the evolution of plants: a case study across Saxifragales". Annals of Botany. 118 (7): 1317–1328. doi:10.1093/aob/mcw160. PMC 5155595. PMID 27551029..
  2. ^ (EN) D. E. Soltis, M. E. Mort e M. Latvis, Phylogenetic relationships and character evolution analysis of Saxifragales using a supermatrix approach, in American Journal of Botany, vol. 100, n. 5, 1º maggio 2013, pp. 916–929, DOI:10.3732/ajb.1300044. URL consultato il 7 aprile 2020.
  3. ^ Johansson, Jan Thomas (2013). "Saxifragales Dumortier". The Phylogeny of Angiosperms. Retrieved 8 January 2020, su angio.bergianska.se.
  4. ^ Saxifragales, su www.mobot.org. URL consultato il 24 maggio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica