Duello a El Diablo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Duello a El Diablo
Titolo originale Duel at Diablo
Lingua originale inglese
Paese di produzione Usa
Anno 1966
Durata 103 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,66:1
Genere western
Regia Ralph Nelson
Soggetto dal romanzo "Apache Rising" di Marvin H. Albert
Sceneggiatura Marvin H. Albert e Michael M. Grilikhes
Produttore Fred Engel e Ralph Nelson per Cherokee Productions e Rainbow Releasing (produzione non accreditata)
Fotografia Charles F. Wheeler
Montaggio Fredric Steinkamp
Musiche Neal Hefti
Scenografia Victor A. Gangelin
Costumi Yvonne Wood
Trucco Gustaf Norin
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Duello a El Diablo (Duel at Diablo) è un film del 1966) diretto da Ralph Nelson.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante il tragitto a cavallo in direzione di Forte Creel, lo scout Jess Remsberg salva una donna dall'attacco di una coppia di guerrieri Apache e così decide di proseguire il viaggio insieme a lei. Giunto a destinazione, scopre che la donna, originaria del luogo, si chiama Ellen Grange e stava fuggendo non dagli indiani bensì dal marito Willard, di professione commerciante, che l'aveva ripudiata. Alcuni anni prima infatti era stata rapita proprio dai nativi, riuscendo successivamente a liberarsi e a tornare dal marito, che però l'aveva respinta perché ormai "contaminata" dal contatto con i "selvaggi", secondo l'ottica morale dell'intera comunità del forte.

Jess è in cerca di chiarimenti sulle circostanze riguardanti la morte di sua moglie, di origine Comanche, e allo scopo si incontra col tenente Scotty McAllister, sua vecchia conoscenza, il quale gli mostra uno scalpo indiano, vendutogli da Clay Dean, lo sceriffo di Forte Concho, che Jess riconosce come quello della sua sposa.

Subito dopo Jess ha un alterco con Toller, un commerciante e domatore di cavalli afroamericano, deciso ad acquistare il feticcio, ma interviene McAllister che colpisce Toller, che perde i sensi, e chiarisce poi la situazione con Jess. In seguito il tenente propone a Jess di fare da guida alla spedizione, costituita in prevalenza da giovani ed inesperte reclute, agli ordini dello stesso ufficiale e diretta a Forte Concho per consegnare una fornitura di armi al comando locale; il presidio è infatti sotto la minaccia di una ribellione di guerrieri Apache fuggiti dalla loro riserva e capeggiati dall'anziano Chata. Jess accetta, così potrà incontrare lo sceriffo locale per fargli rivelare, con ogni mezzo necessario, come si sia procurato lo scalpo di sua moglie.

McAllister riesce a convincere pure Toller a prendere parte all'operazione perché è un sergente di cavalleria ormai congedato ed esperto, reduce dalle Guerre Indiane, quindi anch'egli estremamente abile nell'affrontare i probabili attacchi dei ribelli. Suo malgrado, il tenente deve accettare pure la compagnia di Willard Grange, che intende effettuare una consegna ad un suo cliente sotto scorta militare: ad ordinare all'ufficiale di proteggere il commerciante è lo stesso comandante di Fort Creel, il Colonnello Foster.

L'indomani, mentre il convoglio è in partenza, Jess apprende da un indifferente Willard che Ellen è nuovamente fuggita dal forte. Il viaggio risulterà pieno di insidie e pericoli di ogni sorta, ma anche di sconcertanti rivelazioni che finiranno per unire le vite di Jess ed Ellen.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Per promuovere il film, nel maggio 1966 la produzione ospitò a sue spese a Salt Lake City per tre giorni gli addetti stampa di centinaia di testate giornalistiche; ciononostante la pellicola non ebbe il successo previsto[1].

Location[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato interamente nello stato dello Utah[2] e principalmente nel Johnson Canyon di Kanab[2], nel Kanab Movie Fort[2] e nel Kanab Movie Ranch[2].

Commento[modifica | modifica wikitesto]

Nell'introduzione al suo Dizionario del Western all'Italiana, Marco Giusti lo definisce tra i western statunitensi più innovativi della sua epoca[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b pag.XV dell'Introduzione del "Dizionario del Western all'Italiana" edito da "Arnoldo Mondadori Editore" , 1ª ediz. "Oscar varia", Milano Agosto 2007 ISBN 978-88-04-57277-0.
  2. ^ a b c d sito "Imdb.com" [1].

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema