Dirt 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DiRT 3
videogioco
Dirt3 game 2011-05-28 12-20-34-68.jpg
Una scena del gameplay
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation 3, Xbox 360, macOS
Data di pubblicazione24 maggio 2011[3]
GenereSimulatore di guida
SviluppoCodemasters Southam[1], Feral Interactive (macOS[2])
PubblicazioneCodemasters, Feral Interactive (macOS)
SerieColin McRae Rally
Periferiche di inputMouse e tastiera (PC), gamepad, volante
Motore graficoEGO
Distribuzione digitaleSteam
Requisiti di sistemaRaccomandati
  • Windows Vista or Windows 7
  • AMD Phenom II / Intel Core i7
  • 3 GB RAM
  • 15 GB Hard Drive Space
  • Graphics Card: AMD Radeon HD 6000 Series
  • DirectX Compatible Sound Card
  • DirectX 11

Minimi

  • Windows XP, Windows Vista or Windows 7
  • AMD Athlon 64 X2 2.8 GHz / Intel Pentium D 2.8 GHz
  • 2 GB RAM
  • 15 GB Hard Drive Space
  • Graphics Card: AMD Radeon HD 2000 Series 256 MB / NVIDIA GeForce 8000 Series 256 MB
  • DirectX Compatible Sound Card
  • DirectX 9
Fascia di etàESRB: T
PEGI: 12+
Preceduto daDirt 2
Seguito daDiRT Showdown

Dirt 3 (reso graficamente come DiRT 3) è un videogioco di rally della serie Colin McRae Rally, seguito di Dirt 2, sviluppato e pubblicato da Codemasters.[4] Comunque, il marchio "Colin McRae", assente solo nelle versioni americane di Dirt e Dirt 2, è stato rimosso da tutte le versioni di questo capitolo.[5] Il videogioco è stato pubblicato in Europa e Nord America il 24 maggio 2011 e due giorni dopo in Australia, per le piattaforme Microsoft Windows, PlayStation 3, Xbox 360 e macOS. La versione giapponese è stata pubblicata il 25 agosto 2011.[6][7][8]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La modalità principale vede il giocatore impegnato in una serie di gare che gli faranno guadagnare punti reputazione per attirare l'interesse degli sponsor, che lo ricompenseranno con nuovi veicoli messi a disposizione. Sono presenti come in Dirt 2 i flashback, che possono essere utilizzati fino a cinque volte in qualsiasi situazione problematica e presenti in ogni livello di difficoltà (a differenza del precedente gioco), ma costano punti reputazione ad ogni uso. All'interno della nuova modalità Gymkhana, i giocatori partecipano a percorsi a ostacoli e sconfiggono gli avversari facendo acrobazie che permettono loro di guadagnare molti punti. All'interno del gioco sono presenti diverse modalità festaiole, con eventi come lo scontro con obiettivi di legno, la diffusione di un'infezione zombie (outbreack) e il rubabandiera. Altre nuove modalità sono la Hardcore, dove il giocatore ha a disposizione solo la visuale dall'abitacolo ed è privo di assistente; la presenza di pioggia o neve e la possibilità di caricare direttamente su YouTube i propri replay per un massimo di 1min.[9] La selezione delle auto presenti spazia dalle auto da rally degli anni '60 sino a quelle dei giorni nostri, passando per truck e fuoristrada delle case automobilistiche più famose.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

IGN ha assegnato al gioco un voto di 8.5 e il premio Editor's Choice, elogiandone il gameplay e le funzionalità online, pur criticando alcune scelte di design.[10] GameTrailers l'ha premiato con 9.2, lodandone gameplay e presentazione, con una critica ai limiti della funzionalità YouTube.[11] GamesRadar ha dato al gioco un voto di 9/10, segnalando positivamente il gameplay impeccabile ma notando un leggero calo nella struttura di presentazione rispetto al titolo precedente.[12] Official Xbox Magazine l'ha valutato 8.5/10, acclamando l'impressionante design dei veicoli e la comodità di guida, ma criticando l'insufficienza di dinamismo sulle varie superfici e la povertà della componente social.[13]

Complete Edition[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 marzo 2012 è uscita la "Complete Edition" di DiRT 3, ossia il gioco con tutti i DLC al suo interno.[14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi