Derek Brunson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Derek Brunson
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 84 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Pugilato, jiu jitsu brasiliano, lotta libera
Categoria Pesi medi
Squadra Stati Uniti Renzo Gracie Jiu-Jitsu
Stati Uniti Jackson's MMA
Carriera
Combatte da Stati Uniti Wilmington, Carolina del Nord
Vittorie 18
per knockout 10
per sottomissione 4
per decisione 4
Sconfitte 5
 

Derek Brunson (Wilmington, 4 gennaio 1984) è un lottatore di arti marziali miste statunitense.

Combatte nella divisione dei pesi medi per l'organizzazione statunitense UFC.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

Brunson debuttò in UFC rimpiazzando l'infortunato Karlos Vemola per poter affrontare Chris Leben, il 29 dicembre 2012 a UFC 155. Nonostante fosse lo sfavorito, Brunson sfruttò le sue maggiori abilità nella lotta per sconfiggere Leben per decisione unanime.

Il match con Ronny Markes doveva tenersi a giugno 2013. Tuttavia, l'incontro venne cancellato a seguito di un incidente stradale subito da Markes. Quest'ultimo non riportò gravi lesioni ma non poté comunque partecipare all'incontro.

Il 31 agosto 2013 doveva affrontare Yoel Romero all'evento UFC 164, ma venne sorpreso da un infortunio facendo saltare l'intero match.

A novembre avrebbe dovuto affrontre Antonio Braga Neto. Tuttavia, Neto si infortunò e venne sostituito da Brian Houston. Brunson vinse in modo spettacolare dopo 48 secondi, andando a segno con un calcio alla testa susseguito da uno strangolamento da dietro.

L'incontro con Romero venne riorganizzato per il 15 gennaio 2014. Dopo aver vinto i primi due round, Brunson venne colpito in volto da un potente gancio sinistro finendo al tappeto, da qui arrivò la sconfitta per KO tecnico dopo una serie di gomitate. Entrambi gli atleti vennero premiato con il riconocimento Fight of the Night.

Il 15 febbraio 2014 venne annunciata la firma per quattro incontri in UFC da parte di Brunson.

Il 2 agosto lo aspettava il match contro Lorenz Larkin, ma dopo la cancellazione dell'evento UFC 176 questo incontro venne posticipato per il 30 agosto a UFC 177. Brunson vinse per decisione unanime.

A dicembre del 2014 doveva vedersela con Ed Herman, ma il match venne posticipato a causa di un'intossicazione alimentare da parte di Brunson quando mancavano poche ore all'inizio dell'evento. Questo incontro si tenne infine a gennaio del 2015 all'evento UFC 183, che vide come vincitore Brunson per KO tecnico al primo round.

Brunson doveva affrontare Krzysztof Jotko il 20 giugno 2015. Tuttavia, Brunson subì un infortunio alle costole il 9 giugno e venne rimpiazzato da Uriah Hall. Tre giorni dopo Hall ebbe problemi con il visto d'ingresso, così venne deciso di cancellare il match.

Brunson combatté Sam Alvey l'8 agosto 2015 a UFC Fight Night 73.[1], trionfando via KO tecnico al primo round.[2]

Il 21 febbraio 2016 affrontò il brasiliano Roan Carneiro in occasione dell'evento UFC Fight Night 83.[3] Vinse il match per KO tecnico, il terzo consecutivo nel giro di una sola ripresa.[4]

A luglio avrebbe dovuto affrontare Gegard Mousasi all'evento UFC 200, ma senza alcuna spiegazione ufficiale venne rimosso dall'incontro.

Il 17 settembre del 2016 dovette affrontare il giamaicano Uriah Hall. Al minuto 1:41 della prima ripresa, Brunson andò a segno con un potente gancio sinistro mandando al tappeto il giamaicano, da questa posizione continuò il suo attacco con il ground and pound costringendo l'arbitro a fermare l'incontro per KO tecnico; dopo lo stop Uriah protestò della decisione arbitrale per il fatto che lui stesso si stava difendendo in modo intelligente e non era per niente fuori combattimento.

A novembre dovette affrontare Robert Whittaker nel main event di UFC Fight Night 101. Fin da subito entrambi gli atleti cominciarono a scambiarsi pesanti colpi, nel tentativo di vincere al più presto l'incontro per KO. Nei primi minuti Whittaker si trovò in difficoltà nel fronteggiare l'avanzata di Brunson, ma a 2 minuti dalla fine della prima ripresa Derek venne colpito con un gancio sinistro mentre avanzava, rischiando di perdere l'incontro. Passò 1 minuto e Whittaker eseguì una combinazione di jab sinistro e calcio destro alla testa di Brunson, lo mandò al tappeto e riuscì a finalizzarlo per KO tecnico. Nonostante la sconfitta venne premiato con il premio Fight of the Night.

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Vittoria 18-5 Brasile Lyoto Machida KO (pugni) UFC Fight Night: Brunson vs. Machida 28 ottobre 2017 1 2:30 Brasile San Paolo, Brasile Performance of the Night
Vittoria 17-5 Australia Daniel Kelly KO (pugni) UFC Fight Night: Lewis vs. Hunt 11 giugno 2017 1 1:16 Nuova Zelanda Auckland, Nuova Zelanda
Sconfitta 16-5 Brasile Anderson Silva Decisione (unanime) UFC 208: Holm vs. de Randamie 11 febbraio 2017 3 5:00 Stati Uniti Brooklyn, Stati Uniti
Sconfitta 16-4 Nuova Zelanda Robert Whittaker KO tecnico (calcio alla testa e pugni) UFC Fight Night: Whittaker vs. Brunson 27 novembre 2016 1 4:07 Australia Melbourne, Australia Fight of the Night
Vittoria 16-3 Giamaica Uriah Hall KO tecnico (pugni) UFC Fight Night: Poirier vs. Johnson 17 settembre 2016 1 1:41 Stati Uniti Hidalgo, Stati Uniti
Vittoria 15-3 Brasile Roan Carneiro KO tecnico (pugni) UFC Fight Night: Cowboy vs. Cowboy 21 febbraio 2016 1 2:38 Stati Uniti Pittsburgh, Stati Uniti
Vittoria 14-3 Stati Uniti Sam Alvey KO tecnico (pugni) UFC Fight Night: Teixeira vs. Saint Preux 8 agosto 2015 1 2:19 Stati Uniti Nashville, Stati Uniti
Vittoria 13-3 Stati Uniti Ed Herman KO tecnico (pugni) UFC 183: Silva vs. Diaz 31 gennaio 2015 1 0:36 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 12-3 Stati Uniti Lorenz Larkin Decisione (unanime) UFC 177: Dillashaw vs. Soto 30 agosto 2014 3 5:00 Stati Uniti Sacramento, Stati Uniti
Sconfitta 11-3 Cuba Yoel Romero KO tecnico (pugni e gomitate) UFC Fight Night: Rockhold vs. Philippou 15 gennaio 2014 3 3:23 Stati Uniti Duluth, Stati Uniti Fight of the Night
Vittoria 11-2 Stati Uniti Brian Houston Sottomissione (rear-naked choke) UFC: Fight for the Troops 3 6 novembre 2013 1 0:48 Stati Uniti Fort Campbell, Stati Uniti
Vittoria 10-2 Stati Uniti Chris Leben Decisione (unanime) UFC 155: dos Santos vs. Velasquez 2 29 dicembre 2012 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Debutto in UFC
Sconfitta 9-2 Brasile Ronaldo Souza KO (pugni) Strikeforce: Rousey vs. Kaufman 18 agosto 2012 1 0:41 Stati Uniti San Diego, Stati Uniti
Sconfitta 9-1 Stati Uniti Kendall Grove Decisione (non unanime) ShoFight 20 16 giugno 2012 3 5:00 Stati Uniti Springfield, Stati Uniti Per il titolo dei Pesi Medi ShoFight
Vittoria 9-0 Stati Uniti Nate James Decisione (unanime) Strikeforce Challengers: Britt vs. Sayers 18 novembre 2011 1 4:33 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 8-0 Stati Uniti Lumumba Sayers Sottomissione (rear-naked choke) Strikeforce: Fedor vs. Henderson 30 luglio 2011 1 4:33 Stati Uniti Hoffman Estates, Stati Uniti
Vittoria 7-0 Stati Uniti Jeremy Hamilton Decisione (unanime) Strikeforce Challengers: Fodor vs. Terry 24 giugno 2011 3 5:00 Stati Uniti Kent, Stati Uniti Debutto in Strikeforce
Vittoria 6-0 Stati Uniti Danny Babcock KO (pugno) World Extreme Fighting 45 22 gennaio 2011 1 1:07 Stati Uniti Jacksonville, Stati Uniti
Vittoria 5-0 Stati Uniti Rhomez Brower Sottomissione (pugni) XFP: The Holiday Fight Fest 4 dicembre 2010 1 2:27 Stati Uniti Wilmington, Stati Uniti
Vittoria 4-0 Stati Uniti Todd Chattelle KO tecnico (pugni) ICE: Fright Night 2010 29 ottobre 2010 1 0:14 Stati Uniti Providence, Stati Uniti
Vittoria 3-0 Stati Uniti Edward Jackson KO (pugni) Carolina's Summer Fight Series 3 31 luglio 2010 1 0:41 Stati Uniti Jacksonville, Stati Uniti
Vittoria 2-0 Stati Uniti Chris McNally KO (pugni) Carolina's Summer Fight Series 2 26 giugno 2010 1 1:42 Stati Uniti Wilmington, Stati Uniti
Vittoria 1-0 Stati Uniti John Bryant Sottomissione (rear-naked choke) Carolina's Summer Fight Series 1 22 maggio 2010 1 0:52 Stati Uniti Wilmington, Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dave Doyle, Derek Brunson vs. Sam Alvey set for UFC Fight Night 73 in Nashville, mmafighting.com, 16 giugno 2015. URL consultato il 16 giugno 2015.
  2. ^ Steven Marrocco, UFC Fight Night 73 results: Derek Brunson scores first-round TKO of Sam Alvey, mmajunkie.com, 8 agosto 2015. URL consultato l'8 agosto 2015.
  3. ^ Nick Baldwin, UFC announces return to Pittsburgh, first fight confirmed, bloodyelbow.com, 4 dicembre 2015. URL consultato il 4 dicembre 2015.
  4. ^ Ben Fowlkes, UFC Fight Night 83 results: Derek Brunson blasts Roan Carneiro for quick TKO, mmajunkie.com, 21 febbraio 2016. URL consultato il 21 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]