Dan Fogelberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dan Fogelberg
Dan Fogelberg 1974.JPG
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rock
Folk
Blues
Periodo di attività musicale 1968-2007
Etichetta Columbia Records, Epic Records, Giant Records, Mailboat Records
Album pubblicati 16
Live 2
Sito ufficiale

Daniel Grayling "Dan" Fogelberg (Peoria, 13 agosto 1951Deer Isle, 16 dicembre 2007) è stato un cantautore, musicista e compositore statunitense.

La sua musica si ispirò al folk, pop, rock, alla musica classica, al jazz e al country blues. È principalmente conosciuto per il suo brano di maggior successo, che fu una hit nel 1981, con il titolo "Leader of the Band".

Dan Fogelberg era il più giovane di tre figli, suo padre, Lawrence Fogelberg[1], musicista anch'egli, era un bandleader a livello locale ed in seguito insegnante di musica, mentre la madre, Margaret Irvine, di origine scozzese emigrata con i genitori in Illinois all'età di tre anni, era una cantante (amatoriale) lirica. In questo contesto familiare si può già capire la naturale predisposizione alla musica che il giovane di Peoria aveva, cominciò a strimpellare, ancora adolescente una chitarra hawaiana, dono di suo nonno, per poi imparare seriamente gli accordi da una vera chitarra. Affascinato dalla scena musicale della prima metà degli anni sessanta (Beatles in primis), Fogelberg formò assieme ad altri amici, la sua prima vera band, chiamata Clan, il gruppo riusciva ad eseguire quasi tutto il repertorio del quartetto di Liverpool. Dopo gli studi, si unì ad una nuova band, Coachmen, suonando repertorio di musicisti in auge in quel periodo, in particolare folk-rock. Trasferitosi ad Urbana, cominciò ad esibirsi in un locale (The Red Herring)[2] gestito da un suo parente, tal Peter Berkov, pure lui musicista. Una importante tappa nella carriera musicale di Fogelberg fu l'incontro con Irving Azoff, manager musicale che aveva già lanciato verso il successo un'altra band locale, i REO Speedwagon, strappando un contratto con la Epic Records, Azoff fu inoltre manager di molti famosi gruppi (e solisti) musicali, tra cui gli Eagles[3]. Il manager, colpito dal talento di Fogelberg, lo portò a Los Angeles, dove gli fece firmare un contratto discografico con la Columbia. Il suo album di debutto (Home Free) fu prodotto dall'esperto musicista Norbert Putnam e fu registrato a Nashville, città che piacque molto a Fogelberg, l'album vendette più di un milione di copie e fu certificato disco di platino dalla RIAA. La carriera di Dan Fogelberg, in termini commerciali (oltre che artistici) fu eccellente, otto dei suoi album furono certificati dischi di platino ed un paio dischi d'oro[4]. È venuto a mancare nel 2007 stroncato da un male incurabile[5].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei suoi brani, "To the Morning", fu oggetto di un plagio quasi integrale da parte di Patty Pravo, che ne cambiò testo e il titolo in Pigramente signora, eseguendolo per il Festival di Sanremo nel 1987[6]. Accusata dell'evidente plagio, la cantante dovette risarcire i danni e si vide rescindere il contratto dalla casa discografica[7].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ [2]
  3. ^ [3]
  4. ^ [4]
  5. ^ [5]
  6. ^ [6]
  7. ^ da: L'enciclopedia di Sanremo: 55 anni di storia del festival dalla A alla Z di Marcello Giannotti, Gremese Editore, capitolo politica e politici, pagina 165

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN2656086 · LCCN: (ENn91116506 · ISNI: (EN0000 0001 1558 3542 · GND: (DE133817849 · BNF: (FRcb138939946 (data)