Crocodylus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Crocodylus
Persiancrocodile.jpg
Crocodylus palustris
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Ordine Crocodylia
Famiglia Crocodylidae
Genere Crocodylus
Laurenti, 1768
Specie

Vedi testo

Areale
Crocodylus Distribution.png

Crocodylus Laurenti, 1768 è un genere di rettili appartenente alla famiglia dei Crocodilidi.[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti 12 specie:[1]

In Africa:

In America:

In Asia:

In Australia:

Il coccodrillo catafratto, specie africana in passato attribuita a questo genere (Crocodylus cataphractus), è oggi inquadrato in un genere a sé stante (Mecistops).[2]

Vi sono anche alcune specie fossili, tra cui Crocodylus anthropophagus [3].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

I coccodrilli del genere Crocodylus sono rinvenibili in molte zone, anche se varie specie sono in pericolo critico di estinzione. In America, in particolar modo nei neotrpici, sono presenti 4 specie, il cui areale va fino le isole caraibiche. La specie più importante è Crocodylus acutus, presente anche a Cuba. Crocodylus rhombifer invece è una specie endemica dell'isola cubana. In India è presente il coccodrillo palustre (Crocodylus palustris), mentre nel Sud-est asiatico, specialmente in Indonesia, il genere è rappresentato da 2 specie. Una sola specie nell'arcipelago delle Filippine, Crocodylus mindorensis, contro le 2 presenti in Australia, Crocodylus porosus e Crocodylus johnsoni. Gran parte delle specie è esclusivamente marina, l'estuarino (Crocodylus porosus) frequenta anche acque salmastre e talvolta, seppur più raramente, il mare delle coste dell'Australia settentrionale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Genus: Crocodylus, in The Reptile Database. URL consultato il 15 luglio 2014.
  2. ^ Mecistops cataphractus, in The Reptile Database. URL consultato il 15 luglio 2014.
  3. ^ Brochu C. A., Njau J., Blumenschine R. J., Densmore L. D. (2010) "A New Horned Crocodile from the Plio-Pleistocene Hominid Sites at Olduvai Gorge, Tanzania. PLoS ONE 5(2): e9333. doi:10.1371/journal.pone.0009333

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Le varie specie di coccodrilli del mondo.

Rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili