Conti e marchesi di Geraci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Conte di Geraci)
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Contea di Geraci.

Il seguente è un elenco cronologico dei conti e dei marchesi della contea di Geraci, dalla conquista normanna alla soppressione degli ordini feudali del 1816:

Conti[modifica | modifica wikitesto]

La contea di Geraci, secondo la tradizione, trae origine dalla battaglia di Cerami, la quale vide Ruggero I di Sicilia cedere la città e il feudo di Geraci a Serlone II d'Altavilla nel 1063.

Dinastia Altavilla (1063-?)[modifica | modifica wikitesto]

Immagine Nome Nascita Morte Periodo
(da-a)
Relazione con il predecessore
Serlone II d'Altavilla 1040 ca. 1072 1063-1072
Aldruda di Moulins prima del 1072 ? 1072-? Moglie

Dinastia dei Da Craon (XII secolo)[modifica | modifica wikitesto]

Aldruda di Moulins, secondo la tradizione, sposa in seconde nozze il soldato normanno Angelmaro a cui probabilmente passa il titolo di conte di Geraci. Il cavaliere, ribelle a re Ruggero venne probabilmente privato del titolo e del feudo e la Contea passò alla dinastia più prossima a Serlone. Appare in un documento del 1159 Ruggero I da Craon, conte d'Ischia e Geraci, figlio di Guglielmo da Craon e padre di Guerrera da Craon. Quest'ultima eredita il titolo di contessa e passa la Contea al marito. Le fonti, piuttosto ombrose, possono condurre a due ipotesi: il matrimonio di Guerrera con Aldoino di Candida o il matrimonio con Elia d'Altavilla di Gesualdo, entrambi già baroni di Candida e Lapio.

Immagine Nome Nascita Morte Periodo
(da-a)
Relazione con il predecessore
Ruggero I da Craon prima del 1159 ? ?-? ?
Guerrera da Craon prima del 1195 ? 1195?-? Figlia
Aldoino da Candida ? ? ?-? Marito?

Conti d'Ischia e Geraci (?-1258)[modifica | modifica wikitesto]

Alcune fonti trattano di un Ruggero figlio di Elia di Altavilla di Gesualdo, a sua volta sposato (in seconde nozze?) con Guerrera, nominato conte di Ischia da Enrico VI, esiliato nel 1212 forse perché ribelle tra il 1209 e il 1211 al re Federico, come risulta in una missiva dell'abate di Montecassino. Figlio di Ruggero II d'Ischia e di Isabella di Parisio risulta Aldoino d'Ischia. L'ultima contessa è la figlia di quest'ultimo, Isabella, la quale andrà in sposa a Enrico II di Ventimiglia, introducendo la longeva dinastia di origine ligure nella Contea. Tuttavia tra la morte del conte Aldoino (avvenuta prima del 1240) e il passaggio alla figlia del titolo è documentata la presenza di camerari di nomina imperiale.

Immagine Nome Nascita Morte Periodo
(da-a)
Relazione con il predecessore
Coat of Arms of Altavilla of Gesualdo.png
Elia d'Altavilla di Gesualdo ?[1] ? prima del maggio 1206 ?-? Marito di Guerrera?
Coat of Arms of Altavilla of Gesualdo.png
Ruggero II d'Ischia ? prima del 1222 ?-? Figlio
Coat of Arms of Altavilla of Gesualdo.png
Aldoino d'Ischia ? prima del 1240 ?-? Figlio
Coat of Arms of Altavilla of Gesualdo.png
Isabella di Geraci ? ? ?-? Figlia

Dinastia dei Ventimiglia (1258-1338)[modifica | modifica wikitesto]

La dinastia dei Ventimiglia, il cui primo conte a Geraci è Enrico II, diventerà la più potente della Contea, elevandola nel 1436 a Marchesato. Durante la lunga Guerra del Vespro e la successiva instabilità politica del Regno la Contea verrà accorpata al Vallo di Girgenti e conoscerà un breve periodo di estromissione dei Ventimiglia dal feudo a seguito di un atto di ribellione alla corona. Nel 1271 è Carlo I d'Angiò a espropriare la Contea ad Enrico e ad affidarla a Simone e Giovanni Montfort-Leicester, suoi cugini, i quali però non la tennero a lungo, vendendola o cedendola ad altri vassalli francesi. Nel 1282 è re Pietro I a confermare nuovamente Enrico conte di Geraci il quale avrà una co-reggenza col figlio Aldoino. Nel 1285 viene creato il Vallo di Agrigento, della Contea di Geraci e delle parti di Termini e Cefalù e nel 1289 Enrico, trovandosi in Liguria rientra nel suo vecchio feudo in occasione dei funerali del figlio, morto quell'anno; nel 1292 riesce a riottenere il titolo di conte che manterrà fino alla morte, avvenuta nel 1308. Nella prima metà del XIV secolo Pietro II confiscò a Francesco I Ventimiglia la Contea di Geraci, dopo assedio militare. La Contea viene incamerata a lungo nei possedimenti della corona d'Aragona e solo nel 1354 viene riscattata da Emanuele Ventimiglia.

Immagine Nome Nascita Morte Periodo
(da-a)
Relazione con il predecessore
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Enrico II di Ventimiglia 1230 circa 1308 1258-1271 Marito
Arms of Montfort-l'Amaury queue fourche.svg
Simone Montfort-Leicester ? ? 1271 Nessuna
Arms of Montfort-l'Amaury queue fourche.svg
Giovanni Montfort-Leicester ? ? 1271 Fratello
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Aldoino Ventimiglia

insieme al padre Enrico II

? 1289 1282-1285 Nessuna figlio di Enrico II
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Enrico II Ventimiglia 1230 circa 1308 1292-1308 Padre
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Francesco I Ventimiglia ? 1338 1311?-1338 Nipote

Dinastia reale degli Aragona (1338-1354)[modifica | modifica wikitesto]

La contea confiscata ai Ventimiglia fu concessa alla regina Elisabetta di Carinzia, rimanendo nella camera reginale sino almeno al luglio 1348. Parte del feudo venne concesso a Matteo Palizzi, già marito della cugina di Francesco I, mentre Damiano Palizzi, fratello di Matteo, ottenne Collesano e Gratteri. Nel 1340 le contee passano al vicario Giovanni d'Aragona che nel 1344 le vende al soldato Giovanni Lombardo. Due anni dopo appare Pietro Siragusa conte a Geraci. Infine, alla morte della regina intorno al 1350, la contea di Geraci fu assegnata all'infante Giovanni d'Aragona e alla morte di questi, intorno al 1352, al fratello Federico d'Aragona.

Immagine Nome Nascita Morte Periodo
(da-a)
Relazione con il predecessore
Aragon-Sicily Arms.svg
Elisabetta di Carinzia 1303 1352 circa 1330?-1348 Nessuna
Palizzi j.jpg
Matteo Palizzi ? 1353 ?-1340 Nessuna
Palizzi j.jpg
Damiano Palizzi ? ? ?-1340 Fratello
Aragon-Sicily Arms.svg
Giovanni d'Aragona 1317 1348 1340-1344 Nessuna cognato di Elisabetta
Giovanni Lombardo ? ? 1344-1346 Nessuna
Pietro Siragusa ? ? 1346 Nessuna
Aragon-Sicily Arms.svg
Giovanni d'Aragona 1340 1353 1346-1352 Nessuna figlio di Elisabetta
Aragon-Sicily Arms.svg
Federico IV di Sicilia 1º settembre 1341 27 luglio 1377 1352-1354 Fratello

Dinastia dei Ventimiglia (1353-1436)[modifica | modifica wikitesto]

La Contea viene riscattata da Emanuele Ventimiglia nel 1353 che ottiene nuovamente il feudo, sebbene già l'anno precedente Emanuele e il fratello Francesco II, entrambi figli di Francesco I, risultano già rientrati in possesso dei beni paterni. La loro Contea durerà fino al nipote Giovanni I Ventimiglia, il quale otterrà l'elevazione a Marchesato della Contea.

Immagine Nome Nascita Morte Periodo
(da-a)
Relazione con il predecessore
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Emanuele Ventimiglia ? ante 1365 1353-1361 Nessuna figlio di Francesco I Ventimiglia
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Francesco II Ventimiglia ? 1387 1361-1387 Esautora il fratello Emanuele a cui concede una rendita annua di 100 onze d'oro
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Enrico III Ventimiglia ? 1398 1387-1398 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Giovanni I Ventimiglia 1383 1475 1398-1436 Figlio

Marchesi di Geraci[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1436 Giovanni ottiene l'elevazione della Contea a Marchesato. Il Marchesato di Geraci esisterà fino al 1816, quando, per effetto della Costituzione siciliana del 1812, verranno abolite le feudalità. Per i quattro secoli di marchesato la famiglia reggente è rimasta quella dei Ventimiglia. Per cinque anni, dal 1485 al 1490, il conte di Geraci - al tempo Enrico IV - fu esiliato per una accusa di ribellione, col padre ancora in esilio sarà il figlio Filippo a riscattare la Contea. L'ultimo conte di Geraci è stato Luigi Ruggero II Ventimiglia.

Immagine Nome Nascita Morte Periodo
(da-a)
Relazione con il predecessore
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Giovanni I Ventimiglia 1383 1475 1436-1475 -
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Antonio Ventimiglia Prades circa 1405 1480 1475-1480 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Enrico IV Ventimiglia ? 1493 1480-1485 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Filippo Ventimiglia ? ? 1490-? Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Simone I Ventimiglia ? 1544 ?-1544 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Giovanni II Ventimiglia ? 1553 1544-1553 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Simone II Ventimiglia 1528 14 settembre 1560 1553-1560 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Maria Ventimiglia e Alliata 1539 1585 1560-? Moglie
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Giovanni III Ventimiglia 1559 12 giugno 1619 ?-1619 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Giuseppe Ventimiglia ? 1620 1620 (morto prima dell'investitura) Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Francesco III Ventimiglia ? 1648 1620-1648 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Giovanni IV Ventimiglia ? 1675 1648-1675 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Francesco IV Rodrigo Ventimiglia ? 1688 1676-1688 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Giovanni V Ventimiglia 1680 1689 1688-1689 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Blasco Ventimiglia ? ? 1689-1712 Fratello
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Giovanni VI Ventimiglia ? 1748 1712-1748 Fratello
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Luigi Ruggero Ventimiglia 25 dicembre 1705 9 dicembre 1771 1749-1771 Figlio
Ventimiglia stemma famiglia.jpg
Luigi Ruggero II Ventimiglia ? ? 1771-1816 Figlio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Accettando l'ipotesi del matrimonio con Guerrera da Craon si ammetterebbe l'eredità del titolo di conte di Geraci da parte di Elia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]