Cimon del Latemar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cimon del Latemar
Diamantiditurm NE.JPG
La vetta della montagna vista dallo Schenon
Stato Italia Italia
Regione Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Provincia Trento Trento
Bolzano Bolzano
Altezza 2 846 m s.l.m.
Prominenza 997 m
Catena Alpi
Coordinate 46°22′51.26″N 11°34′28.88″E / 46.380905°N 11.57469°E46.380905; 11.57469Coordinate: 46°22′51.26″N 11°34′28.88″E / 46.380905°N 11.57469°E46.380905; 11.57469
Altri nomi e significati Diamandiditurm
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Cimon del Latemar
Cimon del Latemar
Mappa di localizzazione: Alpi
Cimon del Latemar
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Orientali
Grande Settore Alpi Sud-orientali
Sezione Dolomiti
Sottosezione Dolomiti di Fiemme
Supergruppo Dolomiti Settentrionali di Fiemme
Gruppo Gruppo del Latemar
Sottogruppo Cresta del Latemar
Codice II/C-31.V-A.1.a

La Cima Diamantidi oppure Cimòn del Latemar (2.846 m s.l.m. - Diamandiditurm oppure Westliche Latemarspitze in tedesco) è la montagna più alta del Gruppo del Latemar nelle Dolomiti.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La Cresta del Latemar vista da sud-est con al centro il Cimon del Latemar.
Il Latemar visto da nord con al centro il Cimon del Latemar.

Si trova nella parte centrale del gruppo tra le Torri di Latemar (ad occidente) e la Torre Christomannos (ad oriente).

Salita alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

Si può salire sulla vetta della montagna partendo da Forno, frazione di Moena e passando dal Bivacco Sieff (2.365 m).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna