Ci vediamo in TV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ci vediamo in TV
Altri titoliE l'Italia racconta (estate 1996)
Ci vediamo in TV - Ieri, oggi e domani (1996-1997)
Ci vediamo in TV (1997-1999, 2001-2004)
Alle due su Rai 1 (1999-2000)
Ci vediamo su Rai 1 (2000-2001)
PaeseItalia
Anno1996 - 2004
Generevarietà, musicale
Edizioni9
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttorePaolo Limiti
IdeatorePaolo Limiti
RegiaLella Artesi (1999-2000), Giancarlo Nicotra e Donato Sironi (2003)
Rete televisivaRaidue (1996-1999)
Raiuno (1999-2004)

Ci vediamo in TV era un programma televisivo italiano di genere varietà musicale ideato e condotto da Paolo Limiti, andato in onda prima su Raidue e poi su Raiuno dal 1996 al 2004 nella fascia pomeridiana.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

La trasmissione nasce nell'estate 1996 con il nome E l'Italia racconta, divenuto in autunno Ci vediamo in TV - Ieri, oggi e domani. Ribattezzata Ci vediamo in TV nel 1997, passa da Raidue a Raiuno nel 1999, cambiando nuovamente nome in Alle due su Rai 1, Alle due su Rai 1 estate e nel 2000 Ci vediamo su Rai 1. Nel 2001 torna al titolo Ci vediamo in TV, che mantiene (con alternanza di presenza nei palinsesti annuali)[1] sino al 2004.

Si tratta di un programma rievocativo del passato, televisivo e non. C'è uno spazio dedicato agli animali (con i documentari di Emilio Nessi) ed uno per la storia di Hollywood, con appuntamenti monografici raccontati dal conduttore sui personaggi del cinema statunitense, sovente da lui direttamente conosciuti.[2]

L'edizione del 2003 ha la regia di Giancarlo Nicotra e Donato Sironi.

I cantanti della trasmissione diventano poi protagonisti dello spettacolo teatrale musicale Canzone, amore mio, portato in tour in Liguria, Piemonte e Lombardia.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]