Christiaan Scholtz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christiaan Petrus Scholtz
Dati biografici
Nome Christiaan Scholtz
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 185 cm
Peso 90 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tre quarti centro
Ritirato 1999
Carriera
Attività provinciale
199X-93 Western Province
1994-99 Golden Lions
Attività di club¹
1996-99 Lions
Attività da giocatore internazionale
1994-95 Sudafrica Sudafrica 4 (0)
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1995

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 18 ottobre 2011

Christiaan Petrus Scholtz (Stutterheim, 22 ottobre 1970) è un ex rugbista a 15 sudafricano, già tre quarti centro campione del mondo 1995 con gli Springbok.


Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente dall'Università di Stellenbosch[1], fu ingaggiato dal Western Province[2], durante la cui militanza fu invitato dai Barbarians quale giocatore senza presenze internazionali[2].

Passato nel 1994 al Transvaal (oggi Golden Lions), vinse la Currie Cup del 1994 e fu chiamato in Nazionale sudafricana, per la quale esordì a Port Elizabeth contro l'Argentina; fece poi parte della squadra vincitrice alla Coppa del Mondo di rugby 1995 con tre presenze, le sue uniche partite internazionali a parte quella d'esordio. Fu anche professionista nei Lions, la franchise provinciale di Super Rugby del Transvaal.

Dopo il ritiro si è dedicato con sua moglie al commercio di antichità e memorabilia con base a Johannesburg[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Matie Springboks, su matiesrugby.co.za. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  2. ^ a b (EN) Steve Bale, Rugby Union: NZ drop Joseph for tour finale, in The Independent, 3 dicembre 1993. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  3. ^ (EN) Yvonne Fontyn, Pieces of the Past, in Financial Mail, 14 luglio 2011. URL consultato il 18 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]