Brendan Venter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

« Non dobbiamo permettere alle cose futili di offuscare il nostro giudizio. Mi dicono che giocare a rugby mette pressione: tu schiacci una palla a terra, non c'è pressione, non ci sono conseguenze. La pressione è un bambino sotto anestetico in crisi d'ossigeno »

(Intervista a Brendan Venter[1])
Brendan Venter
Dati biografici
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 185 cm
Peso 93 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tre quarti centro
Ritirato 2003
Carriera
Attività di club¹
1996-1997 Stormers
1997-1999 London Irish 36 (20)
2000-2001 Stormers
2001-2003 London Irish 28 (5)
Attività da giocatore internazionale
1994-1999 Sudafrica Sudafrica 17 (10)
Attività da allenatore
2001-2003 London Irish
2006-2009 Stormers
2009-2010 Saracens
2016- Italia Italia all.difesa
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1995
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1999

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 18 settembre 2011

Brendan Venter (Johannesburg, 29 dicembre 1969) è un ex rugbista a 15, medico, allenatore di rugby a 15 e dirigente sportivo sudafricano, da giocatore tre quarti centro e campione del mondo 1995 con gli Springbok, poi allenatore di London Irish e Saracens. Dal 2016 al 2019 sarà l'allenatore della difesa della Nazionale Italiana.


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in medicina, durante tutto il periodo trascorso in Sudafrica esercitò la professione di medico di famiglia in parallelo a quella di rugbista[2] (in un'intervista del 2010 disse di sé: «Io non sono un professionista del rugby, sono un medico»[1]).

Esordì, ancora nell'epoca del dilettantismo, in Nazionale sudafricana in un test match del 1994 a Pretoria contro l'Inghilterra; l'anno successivo fu selezionato nella rosa alla Coppa del Mondo di rugby 1995 che si tenne proprio in Sudafrica, cui prese parte con quattro incontri, e al termine della quale si laureò campione del mondo.

Professionista negli Stormers, passò nel 1997 in Inghilterra ai London Irish in cui rimase due stagioni: dopo la fine della Coppa del Mondo di rugby 1999, cui partecipò e nel corso del quale chiuse la sua carriera internazionale, decise di tornare in patria per riprendere a tempo pieno la sua professione di medico, alternata alla partecipazione in Super 12 nelle file degli Stormers[3].

Nel 2001 tornò di nuovo ai London Irish nella nuova veste di giocatore-allenatore[4], incarico che tenne per due anni fino al 2003, quando si ritirò dal rugby giocato e fece di nuovo ritorno in Sudafrica a riprendere la professione medica[2].

Ingaggiato come consulente per i tre quarti degli Stormers e, dal 2008, come allenatore del club, nel 2009 Venter fu richiamato in Inghilterra dai Saracens che gli offrirono l'incarico di manager e allenatore capo[5]; in tale posizione giunse fino alla finale di Premiership 2009-10.

A novembre 2010 annunciò le sue dimissioni dall'incarico di allenatore a partire dal gennaio successivo per tornare in patria a causa di ragioni familiari e per proseguire l'attività medica[6]; l'ultimo incontro dei Saracens da lui guidato fu una vittoria 12-6 contro il suo ex club dei London Irish[7]; tuttavia continuò a collaborare con i Saracens nel nuovo ruolo di direttore tecnico[8]. Nel giugno 2013 ha assunto l'incarico di direttore tecnico dei Natal Sharks, squadra sudafricana impegnata in Currie Cup[9].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Mihir Bose, The Big Interview: Saracens boss Brendan Venter, in London Evening Standard, 2 febbraio 2010. URL consultato il 19 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2010).
  2. ^ a b (EN) Brendan Gallagher, Brendan Venter steps down as Saracens director of rugby and returns to South Africa for "family reasons", in Daily Telegraph, 30 novembre 2010. URL consultato il 19 settembre 2011.
  3. ^ (EN) Chris Hewett, Desperation may force Bristol to blood Best, in The Independent, 1º dicembre 1999. URL consultato il 19 settembre 2011.
  4. ^ (EN) Ian Malin, Doctor Venter is just the tonic for uppity Exiles, in The Guardian, 1º dicembre 2001. URL consultato il 19 settembre 2011.
  5. ^ (EN) Alastair Eykyn, Saracens plan massive clear-out, in BBC, 25 febbraio 2009. URL consultato il 19 settembre 2011.
  6. ^ (EN) Brendan Venter will leave Saracens role, in BBC, 30 novembre 2010. URL consultato il 19 settembre 2011.
  7. ^ (EN) Chris Hewett, Saracens send Venter on his way with an error-strewn victory, in The Independent, 10 gennaio 2011. URL consultato il 19 settembre 2011.
  8. ^ (EN) Chris Hewett, All unquiet on home front in shadow of the global contest, in The Independent, 3 settembre 2011. URL consultato il 19 settembre 2011.
  9. ^ (EN) Sharks appoint Brendan Venter, sport24.co.za, 11 giugno 2013. URL consultato il 14 ottobre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]