Abyss (wrestler)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Chris Parks)
Abyss
Abyss nel dicembre 2015
Abyss nel dicembre 2015
Nome Christopher Joseph Park
Ring name Abismo[1]
Abyss[1]Chris Justice[1]
Chris Park[1]
Cleage[1]
Joseph Park[1]
Justice[1]
King Justice[1]
The Original Terminator[1]
Prince Justice[1]
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Washington, Stati Uniti[1]
4 ottobre 1973 (42 anni)
Altezza 195[1] cm
Peso 136[1] kg
Altezza dichiarata 203[2] cm
Peso dichiarato 160[2] kg
Debutto gennaio 1995[1]
Federazione Total Nonstop Action Wrestling[1]
Progetto Wrestling

Christopher Joseph "Chris" Parks (Washington, 4 ottobre 1973) è un wrestler statunitense sotto contratto con la Total Nonstop Action Wrestling, dove lotta con il ring name di Abyss.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Circuito indipendente (1995-2002)[modifica | modifica wikitesto]

Total Nonstop Action Wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Varie faide (2002-2005)[modifica | modifica wikitesto]

Abyss vs. Michael Sain

Chris Parks apparve per la prima volta in TNA nel primo pay-per-view settimanale il 15 giugno 2002 con il nome Justice. Prese parte ad un Gauntlet match per incoronare il nuovo NWA World Heavyweight Championship, ma venne eliminato.

Parks ritornò in TNA come "The Monster" (Il Mostro) Abyss nel giugno 2003, attaccando Erik Watts. In seguito divenne la guardia del corpo di Kid Kash. La loro alleanza durò fino a ottobre 2003 quando Kash tradì Abyss per aver perso un match ma Abyss stanco del suo partner lo attacco. Abyss ottenne una vittoria ai danni di Kash, ma perse poi sempre contro quest'ultimo in un First Blood Steel Chair on a Pole match. Ben presto Abyss si alleò con Don Callis. Con questa nuova alleanza, ebbe presto una faida con Raven. La faida durò per tutto il resto del 2003, fino alla resa dei conti con Abyss e la Red Shirt Security (Kevin Northcutt e Legend) da una parte contro Raven e il Gathering dall'altra in uno Steel Cage match, dove a trionfare furono Abyss e la Red Shirt Security grazie al tradimento da parte del Gathering a Raven.

Nel 2004, iniziò un feud con A.J. Styles. in uno show, Abyss venne forzato a fare squadra con A.J. Styles in un match valido per i NWA World Tag Team Championship ma durante il match The Monster abbandonò AJ Styles ma quest'ultimo riuscì ugualmente conquistare le cinture di coppia battendo i campioni, la Red Shirt Security. Abyss sconfisse poi AJ Styles ottenendo il controllo dei titoli di coppia. In seguito Abyss e Styles si affrontarono in Falls Count Anywhere match terminando il match in un no-contest. Abyss batté nuovamente Styles diventando il number 1 contender al NWA World Heavyweight Championship in un Ladder match. Parks perse il diritto di lottare per il titolo NWA perdendo contro Raven in un match che includeva anche Aj Styles e Ron Killings.

Circa un mese dopo, Abyss ebbe una nuova manager, Goldy Locks che sfidò il roster della TNA a mettere in palio i suoi contratti. Goldy utilizzò Abyss per sconfiggere il suo ex fidanzato Erik Watts vincendo un contratto. Continuò ad utilizzare Abyss per vincere dei contratti e con l'aggiunta di Alex Shelley, riuscì a vincere altri contratti per la Locks. Successivamente Watts tornò vendicandosi assieme a Sonny Siaki e Desire sconfiggendo Abyss, Shelley e la Locks in un six-person tag team match. Durante il match The Monster si ribellò alla Locks facendo così vincere il team avversario. Dopo non molto tempo, Abyss ebbe un feud con Monty Brown e Raven con i tre che si scontrarono nel primo Monster Ball match al primo PPV della TNA mensile Victory Road dove a trionfare fu Brown che schienò Raven. Il feud con Monty Brown continuò fino a Turning Point in un Serengeti Survival match che vide l' Alpha Male uscire ancora vincitore.

A Final Resolution, attaccò Jeff Hardy. Questo attacco portò al Full Metal Mayhem match ad Against All Odds venendo vinto da Abyss che uadagnò una title shot al NWA World Heavyweight Championship. Il rematch si svolse a Destination X, dove stavolta a vincere fu Hardy. Abyss puntò al NWA World Heavyweight Championship e a Lockdown affrontò AJ Styles in un match valido per la title shot al titolo in un Six Sides of Steel match. Styles vinse il match e la title shot e Parks si infortunò ad una spalla. Tuttavia, tornò in azione in un Gauntlet for the Gold match ad Hard Justice vincendo il match. Con questa vittoria entrò nel King of the Mountain match a Slammiversary, in un match valido per il NWA Title contro il campione AJ Styles, Monty Brown, Raven e Sean Waltman, che vide Raven trionfare.

Alleanza e faida con James Mitchell (2005-2008)[modifica | modifica wikitesto]

Nella successiva puntata di Impact!, attaccò Raven, alleandosi con James Mitchell che divenne il nuovo manager di Abyss. Dopo settimane di attacchi, Raven tentò di vendicarsi in un Steel Chain Dog Collar match sotto le regole No Surrender a No Surrender 2005 con il titolo in palio. Alla fine, Raven sconfisse Abyss per mantenere il titolo. Nella seguente puntata a Impact, attaccò Lance Hoyt, portando un match tra i due a Sacrifice. All'evento, Abyss batté Hoyt e durante il Main Event attaccò Sabu. Iniziò una faida con Sabu dove lo sconfisse ad Unbreakable in un No Disqualification match. I due si affrontarono di nuovo a Bound for Glory in un Monster's Ball match che inclusero anche Jeff Hardy e Rhino, con la vittoria di quest'ultimo. Durante il match, Hardy eseguì su Abyss la Swanton Bomb attraverso il tavolo dei commentatori da un'altezza di 6 metri.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Abyss esegue la Shock Treatment
Abyss colpisce Rob Van Dam con la Chockeslam

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Manager[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Monster"
  • "The Weapon of Mass Destruction"
  • "The Monster of the Rings"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "Down in the Catacombs" di Dale Oliver (2002-2011; 2013-presente)
  • "American Made" ("Down in the Catacombs" Intro) dei The Wrestling Boot Band e Dale Oliver (2010)
  • "Immortal Theme" di Dale Oliver (2010-2012; usata quando faceva parte degli Immortal)
  • "Blackhole" di Dale Oliver (2011-2013; 10 gennaio 2014)
  • "Brother to Brother" di Dale Oliver (2012-10 gennaio 2014 come Joseph Park)
  • "Cut You Down" di Dale Oliver (2014-2015; usata quando faceva parte della Revolution)
  • "The Nobodies" (2005 Against All Gods Mix) dei Marilyn Manson (26 gennaio 2016-presente; usata come parte dei Decay)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Abyss senza la sua classica maschera

Asistencia Asesoría y Administración

Border City Wrestling

  • BCW Can-Am Heavyweight Championship (1)

Buckeye Pro Wrestling

  • BPW Heavyweight Championship (1)

International Wrestling Association

  • IWA Hardcore Championship (3)
  • IWA Intercontinental Heavyweight Championship (1)
  • IWA World Tag Team Championship (2 - 1 con Miguel Pérez, Jr. - 1 con Shane the Glamour Boy)

National Wrestling Alliance

  • NWA Cyberspace Heavyweight Championship (1)
  • NWA Iowa Heavyweight Championship (1)
  • NWA Missouri Heavyweight Championship (1)
  • NWA Wildside Heavyweight Championship (1)

One Pro Wrestling

Ring of Honor

Ring Ka King

Pro Wrestling Illustrated

  • 60° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2011)

Total Nonstop Action Wrestling

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Abyss, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato il 29 marzo 2016.
  2. ^ a b (EN) Abyss, su tnawrestling.com, Total Nonstop Action Wrestling. URL consultato il 29 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]