Chiesa di Santa Maria in Vado

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Maria in Vado
Ferrara, santa maria in vado, interno 02.JPG
L'interno della chiesa
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna Emilia-Romagna
Località Ferrara
Religione cattolica
Titolare Maria
Diocesi Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio
Architetto Biagio Rossetti
Stile architettonico rinascimentale
Inizio costruzione 1495

Coordinate: 44°49′49.03″N 11°37′39.59″E / 44.830286°N 11.627664°E44.830286; 11.627664

La basilica canonicale dell'Annunciazione di Santa Maria in Santa Maria in Vado e santuario del Prodigioso Sangue, Parrocchia dell'Annunziata si trova a Ferrara in via Borgovado 3. Il nome deriva da un guado (vado) del Po, che si trovava nelle vicinanze. Una chiesetta è documentata fin dal X secolo. Nel 1171 fu sede di un miracolo eucaristico: spezzando l'ostia consacrata durante una funzione religiosa, da essa zampillò sangue bagnando la volta che copriva l'altare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il sontuoso tempio odierno venne ricostruito nel 1495 da Biagio Rossetti.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Esterno[modifica | modifica wikitesto]

La facciata in cotto presenta un portale marmoreo di Andrea Ferreri.

Interno[modifica | modifica wikitesto]

L'interno è riccamente decorato, con tre navate, transetto e abside.

Sull'altare maggiore si trova la pala raffigurante l'Annunciazione opera di Camillo Filippi, padre di Bastianino, datata non oltre il 1560.

Principale realizzatore dei dipinti che decorano i soffitti della navata centrale, del transetto e del coro è stato il pittore ferrarese Carlo Bononi coadiuvato Giulio Cromer nella Presentazione al tempio di Maria. Teleri di Domenico Mona decorano il presbiterio. Nel catino absidale è raffigurata la Gloria del Santo Nome, sempre di Carlo Bononi dipinta a olio su intonaco tra il 1616 e il 1621.

Il braccio sinistro del transetto ospita un organo monumentale cinquecentesco, mentre il braccio destro è sede del santuario del Preziosissimo Sangue, che incorpora la volticina, dove si presume che le macchioline miracolose siano ancora visibili. Questa ricca cappella è dotata di scaletta per salire al livello delle macchie miracolose.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]