Chiesa di Santa Giovanna Antida Thouret

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Santa Giovanna Antida Thouret
Della Vittoria - S. Giovanna Antida Thouret 3.JPG
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
LocalitàRoma-Stemma.png Roma
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareJeanne-Antide Thouret
OrdineSuore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret
Diocesi Roma
Stile architettoniconeobarocco
Inizio costruzioneprima metà del XX secolo
Completamentoprima metà del XX secolo

Coordinate: 41°54′52.7″N 12°27′06.4″E / 41.914639°N 12.451778°E41.914639; 12.451778

Interno

La chiesa di Santa Giovanna Antida Thouret è un luogo di culto cattolico della città di Roma, situato nel quartiere Della Vittoria, in via Circonvallazione Clodia.

La chiesa, costruita nella prima metà del XX secolo, è annessa all'attigua Curia generalizia della congregazione delle Suore della Carità, fondate dalla religiosa francese Jeanne-Antide Thouret, a cui è dedicata la chiesa.

La festa è il 23 maggio con Messa e processione.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Arte e architettura[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa di Santa Giovanna Antida Thouret si presenta come un edificio in stile neobarocco.[1]

Esternamente, essa presenta un paramento murario in mattoncini ed è caratterizzata dalla facciata, che dà sulla Circonvallazione Clodia. Il portale è preceduto da una scalinata a due rampe simmetriche ed è decorato da una cornice marmorea con timpano semicircolare; al di sopra di esso si apre una finestra rettangolare, sormontato dallo stemma marmoreo delle Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret. La facciata è decorata da due coppie di lesene corinzie lisce che idealmente sorreggono il timpano triangolare di coronamento, terminante in alto con una piccola croce in ferro.

L'interno della chiesa si articola in una navata unica rettangolare coperta con soffitto a cassettoni ligneo dipinto policromo, ed è riccamente decorato con intarsi di marmi policromi, stucchi ed affreschi.[1] A metà della navata si apre sulla sinistra una cappella laterale dedicata alla Madonna, mentre in fondo alla stessa vi è l'abside, a pianta quadrangolare, incorniciata da un affresco raffigurante a sinistra Gesù Buon Pastore e a destra Gesù e i fanciulli. L'altare maggiore è sormontato da una tela raffigurante Santa Giovanna Antida e da una lunetta affrescata con la Trinità.

Organo a canne[modifica | modifica wikitesto]

Nella chiesa si trova l'organo a canne Mascioni opus 874, costruito nel 1966.[2] Lo strumento è a trasmissione elettrica e si articola in 15 registri. La sua consolle, indipendente, è situata in un locale annesso alla chiesa e dispone di due tastiere e pedaliera, con registri, unioni e accoppiamenti azionati da placchette a bilico poste al di sopra del secondo manuale.

Di seguito la disposizione fonica dell'organo:

Prima tastiera - Grand'Organo
Principale 8'
Flauto 8'
Dulciana 8'
Ottava 4'
Decimaquinta 2'
Ripieno 5 file 2'
Seconda tastiera - Espressivo
Bordone 8'
Viola dolce 8'
Flauto 4'
Nazardo 2.2/3'
Silvestre 2'
Voce celeste 8'
Pedale
Subbasso 16'
Bordone 8'
Flauto 4'

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b M. Alemanno, p. 55.
  2. ^ Database - Opus Mascioni, mascioni-organs.com. URL consultato il 21 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2014).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • I rioni e i quartieri di Roma - 10: Aurelio, Trionfale, Della Vittoria, Monte Sacro, Trieste, Tor di Quinto, Prenestino-Centocelle, Ardeatino, Pietralata, Collatino, Alessandrino, Don Bosco, Appio Claudio, Appio Pignatelli, Primavalle, Monte Sacro Alto, Ponte Mammolo, S. Basilio, Giuliano Dalmata, Eur, Roma, Newton & Compton, 2008, ISBN non esistente.
  • Massimo Alemanno, Le chiese di Roma moderna, vol. II, Roma, Armando, 2010, ISBN 88-7394-062-5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]