Cesare Bastelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Cesare Bastelli (Modena, 9 ottobre 1949) è un direttore della fotografia e regista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a Bologna, Bastelli in gioventù ha fatto parte di un gruppo di teatro sperimentale[1]. Ha frequentato il DAMS del capoluogo emiliano[2].

Attraverso la conoscenza di Lucio Dalla, col quale ha collaborato negli anni Settanta e Ottanta per i suoi videoclip, ha incontrato Pupi Avati. Ha lavorato in tutti i film del regista bolognese come aiuto regista e, in seguito, come fotografo di scena[2] e direttore della fotografia; sempre come aiuto regista ha collaborato, tra gli altri, con Marco Bellocchio, Roberto Faenza, Marco Ferreri.[3]

È stato direttore della fotografia anche di documentari e videoclip musicali e si è dedicato al montaggio[1].

Il suo primo film da regista è Una domenica sì.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Direttore della fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Roberto Poppi, I registi. Dal 1930 ai giorni nostri, Gremese Editore, 2002, p. 44, ISBN 9788884401717. URL consultato il 26 luglio 2019.
  2. ^ a b Pupi Avati, Festival. Tra speranze, nevrosi, e intrighi, la visione disincantata della Mostra del cinema di Venezia, in un libro che raccoglie sceneggiatura del film e interviste ai protagonisti, Marsilio, 1996. URL consultato il 26 luglio 2019.
  3. ^ Cesare Bastelli, su Documentando. URL consultato il 26 luglio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN121683752 · ISNI (EN0000 0000 8030 4864 · GND (DE141625090 · WorldCat Identities (EN121683752