Cercidiphyllum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'autore di fumetti giapponesi, vedi Masakazu Katsura.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cercidiphyllum
Cercidiphyllum japonicum
Cercidiphyllum japonicum o Katsura,
aspetto estivo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Saxifragales o Hamamelidales
(v.testo)
Famiglia Cercidiphyllaceae
Genere Cercidiphyllum
Nomenclatura binomiale
Cercidiphyllum
Siebold & Zucc.
Specie
  • Cercidiphyllum japonicum
  • Cercidiphyllum magnificum

Il genere Cercidiphyllum (chiamato volgarmente Katsura, dal suo nome in giapponese) è l'unico genere della piccola famiglia delle Cercidifillacee (Cercidiplyllaceae Engler), propria dell'Asia orientale (Cina e Giappone).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il Cercidiphyllum è un albero a foglia caduca, che può superare i 30 m di altezza.

Il nome della famiglia viene dalla forma delle foglie, che assomigliano a quelle degli alberi del genere Cercis. Le foglie sono odorose.

Foglie di Cercidiphyllum japonicum

Il Cercidiphyllum è una pianta dioica: i fiori maschili e femminili si trovano su individui diversi. Sono fiori poco appariscenti, riuniti in piccole infiorescenze, a impollinazione anemofila.

Il frutto secco libera a maturità dei semi alati.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Nella classificazione APG [1] le Cercidifillacee appartengono all'ordine delle Sassifragali, ma altri studiosi moderni, p.es. ITIS/Species 2000 ([2], [3]), le inseriscono nell'ordine delle Amamelidali, e altri invece alle Trocodendrali.

L'unico genere Cercidiphyllum comprende solo due specie:

  • Cercidiphyllum japonicum, diffuso in Cina e in Giappone (areale disgiunto);
  • Cercidiphyllum magnificum, endemico dell'isola di Honshu in Giappone.

Fossili[modifica | modifica sorgente]

Il Cercidiphyllum è considerato un fossile vivente. Infatti alla famiglia delle Cercidifillacee vengono ascritti [4] anche altri generi estinti (Nyssidium, Trochodendroides) con reperti fossili fin dal Cretaceo inferiore (circa 100 milioni di anni fa) distribuiti in tutto l'emisfero boreale. I primi reperti fossili attribuiti specificamente al genere Cercidiphyllum risalgono al Cretaceo superiore (circa 70 milioni di anni fa) e sono stati trovati in Nordamerica.

Usi[modifica | modifica sorgente]

Cercidiphyllum è apprezzato come albero ornamentale. Sono state anche create diverse cultivar, tra cui alcune a rami penduli.

La Katsura è apprezzata per l'aspetto particolare delle foglie e soprattutto per la colorazione autunnale. È anche apprezzato il profumo delle foglie, particolarmente acuto in autunno.

Cercidiphyllum è molto sensibile alla siccità e richiede terreni permanentemente ricchi d'acqua.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]