Carlo Jacono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carlo Jacono (Milano, 17 marzo 1929Milano, 7 giugno 2000) è stato un illustratore e pittore italiano. Guadagnò lo pseudonimo di Uomo del cerchio - per l'impaginazione di molte sue copertine di carattere rosa, poliziesco, fantascientifico, italiane, inglesi svedesi, norvegesi, americane - o più semplicemente col solo cognome, Jacono, con cui si firmava.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Viveva e lavorava a Milano. Aveva studiato al Liceo Artistico e all'Accademia di Belle Arti di Brera al cui termine esordì come pittore.

Uno studio pubblicitario americano in Italia, poco dopo il termine degli studi, lo convinse a creare grafiche e illustrazioni attinenti all'attività dello studio stesso. Nel 1950 Alberto Tedeschi affidò al ventunenne Jacono le copertine della collana il Giallo Mondadori, a cui lavorò fino al 1986, producendone più di 3000. Sue sono anche le prime 100 copertine del settimanale di fantascienza Urania inizialmente illustrato anche all'interno. Nel 1960 realizzò le copertine del settimanale di spionaggio Segretissimo, illustrato fino al 1990. Seguirono poi illustrazioni di molti altri periodici Mondadori.

Collaborò con la Rizzoli Corriere della Sera, realizzò copertine della collana Emilio Salgari delle Edizioni del Gabbiano, carte da gioco per la Dupont, altri lavori per Mondadori, illustrazioni per la Domenica del Corriere e L'Europeo. La tecnica prediletta sia per i quadri che per le illustrazioni era la pittura a olio.

Nel 1970 gli fu conferito il Premio Illustrazione.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN9967931 · ISNI: (EN0000 0000 1796 3613 · BNF: (FRcb12614348g (data)