Marco Soldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Soldi al Roma Comics & Games 2011

Marco Soldi (Roma, 6 ottobre 1957) è un fumettista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Autografo di Marco Soldi

Appassionato di fumetto fin dall'infanzia[1], dopo aver conseguito il diploma al liceo scientifico frequenta la Scuola del Fumetto di Eugenio Sicomoro[2] e, dal 1980, comincia a lavorare per molte testate, tra cui Intrepido, Splatter (rivista), Lanciostory e Skorpio.[3]

A partire dal 1993, Soldi collabora con la Sergio Bonelli Editore disegnando per Dylan Dog e Julia, testata di cui è anche stato il primo copertinista.

Fitta è pure la sua collaborazione con Il Giornalino, per il quale disegna la serie Alex Barzini, e con la Granata Press per la rivista Nero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «I miei primi grandissimi amori fumettistici sono stati senz'altro gli albi di Mandrake, Flash Gordon e Phantom editi dai fratelli Spada, insieme ai neri italiani, Kriminal in modo particolare. Poi ho seguito i supereroi della Corno e l'opera di Hugo Pratt. Comunque, almeno secondo me, la base, il pilastro del fumetto è Alex Toth», da Nero (e non solo), intervista a Giancarlo Caracuzzo, Maurizio Di Vincenzo e Marco Soldi a cura di Emiliano Carpineta, in Kamikaze n. 2, Ed. Parlamento Multimedia, Roma, primavera 1993, p. 11.
  2. ^ Biografia sul sito Dylandogofili.com, su dylandogofili.com. URL consultato il 1º aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  3. ^ Biografia sul sito della Sergio Bonelli Editore Archiviato il 4 gennaio 2013 in Internet Archive.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Storie per Julia[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad aver disegnato questi albi, è stato anche copertinista della serie dal numero 1 al 157.

Storie per Dylan Dog[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90257782 · SBN MODV316099 · WorldCat Identities (ENlccn-no2019073155
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie