Carl Adolph Agardh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carl Adolph Agardh
vescovo della Chiesa luterana svedese
Agardh 1853.jpg
Maria Christina Roehl, Ritratto del vescovo Agardh (1853).
External Ornaments of an Anglican Bishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato13 gennaio 1785 a Båstad
Ordinato presbitero1816
Nominato vescovo1836
Consacrato vescovo1836 dall'arcivescovo Carl von Rosenstein
Deceduto28 gennaio 1859 (74 anni) a Karlstad
Firma
Carl Adolph Agardh, signature.svg
 
Monumento funebre di Carl Adolph Agardh

Carl Adolph Agardh (Båstad, 13 gennaio 1785Karlstad, 28 gennaio 1859) è stato un botanico, politico e vescovo luterano svedese, noto soprattutto per essere uno dei padri dell'algologia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò all'Università di Lund e, a partire dal 1807, insegnò matematica nella stessa università. Nella stessa università nel 1812 ottenne le cattedre di economia e di botanica. In botanica i suoi interessi erano rivolti in modo particolare alle alghe ed ottenne risultati tali da essere considerato uno dei fondatori della scienza che li studia, l'algologia. Nel 1817 pubblicò Synopsis algarum Scandinaviae, un primo inquadramento delle alghe, soggetto che approfondirà qualche anno dopo con le opere Species algarum (18211828) e Systema algarum (1824). Pubblicò anche degli studi di botanica su altri argomenti, come per es. Aphorismi botanici (18171826) e Classes plantarum (1825); in quest'ultimo espose un suo sistema di classificazione delle piante.

Nel 1817 fu eletto al Riksdag degli Stati, il parlamento svedese, e vi difese le idee liberali. Nel 1831 divenne membro dell'Accademia Svedese. Nel 1834, dopo che ebbe rinunciato all'incarico di professore universitario e abbandonato le sue ricerche, fu nominato vescovo protestante di Karlstad.

Anche suo figlio Jakob Georg (1813-1901) fu professore di botanica a Lund e ne continuò l'opera nel campo dell'algologia sistematica.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Synopsis algarum Scandinaviae (Lund 1817)
  • Species algarum rite cognitae etc. (Greifsw. 1823-28, 2 Voll.)
  • Icones algarum europaearum (Leipz. 1828-35)
  • Systema algarum (Lund 1824)
  • Essai de réduire la physlologie végétale à des principes fondamentaux (Lund 1828)
  • Essai sur le développement intérieur des plantes (1829)
  • Lärobok i botanik (Malmö 1830-32, 2 Voll.)
  • Försök till en statsökonomisk statistik öfver Sverige (Stockh. 1852-63, 4 Voll.)

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Abbreviazione standard[modifica | modifica wikitesto]

C.Agardh è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Carl Adolph Agardh.
Consulta l'elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Rettore dell'Università di Lund Successore Logotyp Lunds universitet (vit).png
Carl Fredrik Fallén 18191820 Jonas Albin Engeström
Predecessore Ispettore per la Nazione Scaniana Successore UppsalaUniversitetsSigill.png
Anders Lidbeck 18301835 Sven Nilsson
Predecessore Seggio 4 all'Accademia svedese Successore Svenska-Akademien.jpg
Claes Fleming 1834 – 28 gennaio 1859 Fredrik Ferdinand Carlson
Predecessore Vescovo di Karlstad Successore Karlstad stift vapen.svg
Johan Jacob Hedrén 1836 – 28 gennaio 1859 Johan Anton Millén
Controllo di autoritàVIAF (EN17292983 · ISNI (EN0000 0001 0874 8652 · CERL cnp00397188 · LCCN (ENn88255279 · GND (DE118643959 · BNF (FRcb12324878g (data) · J9U (ENHE987007301720105171 · WorldCat Identities (ENlccn-n88255279