Bihar (India)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bihar
stato federato
बिहार
بہار
Bihar – Stemma
Bihar – Veduta
Dati amministrativi
Stato India India
Capoluogo Patna
Governatore Devanand Konwar
Data di istituzione 1912
Territorio
Coordinate
del capoluogo
25°36′39.6″N 85°08′38.4″E / 25.611°N 85.144°E25.611; 85.144 (Bihar)Coordinate: 25°36′39.6″N 85°08′38.4″E / 25.611°N 85.144°E25.611; 85.144 (Bihar)
Superficie 94 164 km²
Abitanti 103 804 637 (2011)
Densità 1 102,38 ab./km²
Divisioni 38
Altre informazioni
Fuso orario UTC+5:30
ISO 3166-2 IN-BR
Targa BR
Localizzazione

Bihar – Localizzazione

Sito istituzionale

Bihar (hindi: बिहार, bihār, pronuncia [bɪˈhɑːr]), è uno stato dell'India nord-orientale.

Nome[modifica | modifica sorgente]

Il nome di questo stato indiano deriverebbe dal sanscrito vihara, che significa “dimora”, e difatti furono qui che sorsero i primi monasteri buddhisti. La stessa capitale dello stato porta il nome di Bihar.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Lo stato di Bihar confina a nord con il Nepal, a est con il Bengala Occidentale, a sud con il Jharkhand ed a ovest con l'Uttar Pradesh. Il territorio è costituito dalla fertile valle del Gange chiusa a nord dalla catena himalayana ed a sud dall'altopiano dell'India centrale. Il Gange riceve da nord importanti affluenti quali il Gandak, il Baghmati ed il Kosi, e da sud il fiume Son ed il Falgu. La parte meridionale dello stato caratterizzata dall'altopiano di Chotanagpur è stata inserita nel nuovo stato di Jharkhand nel 2000. La capitale è Patna che è posta sul fiume Gange. Altre città importanti sul Gange sono: Monghyr (Munger) e Bhagalpur. A nord sorgono le città di Muzaffarpur e Darbhanga, a sud la città di Gaya, sacra agli indù, posta sul fiume Falgu.

Città principali[modifica | modifica sorgente]

Il tempio buddista di Mahabodhi a Bodh Gaya dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

(Fonte: Censimento 2001)

Città Popolazione
Patna 1.376.950
Gaya 383.197
Bhagalpur 340.349
Muzaffarpur 305.465
Darbhanga 266.834
Bihar Sharif 231.972
Arrah 203.395
Munger 187.311
Chapra 178.835
Katihar 175.169
Purnia 171.235
Sasaram 131.042
Dinapur Nizamat 130.339
Saharsa 124.015
Hajipur 119.276
Dehri 119.007
Bettiah 116.692
Siwan 108.172
Motihari 101.506

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dal 1556 al 1757 l'area dell'attuale stato fu governata dalla dinastia Moghul. Nel 1757 iniziò il dominio dell'East India Company, tramutato nel dominio diretto britannico nel 1857 che durò fino all'indipendenza dell'India nel 1947. Sotto il dominio britannico l'area del Bihar e dell'Orissa furono separate dal Bengala nel 1912. Nel 1935 il Bihar e l'Orissa furono divise in due province separate e con l'indipendenza il Bihar divenne uno stato. Nel 1956 fu allargato assorbendo territori del Bengala Occidentale mentre le aree di Purnea e Manbhum furono cedute al Bengala Occidentale. Il 15 novembre del 2000 la parte meridionale dello stato è divenuta il nuovo stato federale di Jharkhand.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Lo stato di Bihar è uno dei meno sviluppati dell'India e più del 40% della sua popolazione vive in povertà. La parte meridionale, più industrializzata e ricca di minerali, si è separata dal Bihar nel 2000. L'economia è prevalentemente agricola grazie al fertile suolo alluvionale della valle del Gange. Ma gli investimenti nel settore agricolo sono stati fino ad oggi inadeguati. Le principali colture sono rappresentate dal riso, grano, granturco, juta, canna da zucchero, tabacco e patate. Recentemente si è sviluppata l'industria casearia e sono stati fatti dei tentativi di industrializzazione. Tra questi l'installazione di una raffineria a Barauni, una fabbrica di scooter a Fatuha, una centrale elettrica a Muzaffarpur ed l'installazione di alcune industrie di trasformazione dei prodotti agricoli.

Lingue[modifica | modifica sorgente]

Il Bihar è parte della regione indiana a maggioranza hindi. Altre lingue parlate nello stato includono:urdu, angika, bhojpuri, maithili, e magadhi.

Divisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Lo stato è suddiviso in 37 distretti, a loro volta riuniti in 9 divisioni amministrative: Patna, Tirhut, Saran, Darbhanga, Kosi, Purnia, Bhagalpur, Munger, Magadh.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India