Bernd Lucke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bernd Lucke
Bernd Lucke (2014).jpg

Europarlamentare
Durata mandato 1º luglio 2014 –
1º luglio 2019
Circoscrizione Germania

Dati generali
Partito politico Alternativa per la Germania
(2013-2015)
Riformisti Liberal-conservatori (dal 2015) (Germania)
Conservatori e Riformisti Europei (Unione europea)
Titolo di studio dottorato di ricerca
Università Università di Amburgo
Università di Bonn
Firma Firma di Bernd Lucke

Bernd Lucke (Berlino, 19 agosto 1962) è un politico ed economista tedesco, europarlamentare dal 2014 al 2019 e professore di macroeconomia presso l'Università di Amburgo, nonché fondatore ed ex leader del partito euroscettico Alternativa per la Germania e fondatore e co-leader del partito conservatore "Alleanza per il progresso e il rinnovamento" poi diventato nel novembre del 2016, Riformisti Liberal-conservatori.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto a Berlino, ha studiato economia, storia e filosofia all'Università di Bonn da 1982 al 1984, dove si è laureato. Durante la sua carriera Lucke ha studiato e lavorato in altre università prestigiose quali l'Università di Berkeley dal 1984 al 1987 e la Libera Università di Berlino nel 1991. Al momento della Riunificazione della Germania è entrato anche al Senato di Berlino. Ha lavorato inoltre presso l'Università della Columbia Britannica di Vancouver e da lì è arrivato stabilmente all'Università di Amburgo. È sposato e ha cinque figli ed è spesso presente alla televisione tedesca per i dibattiti politici.

Politica[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 settembre 2013 Lucke fonda l'Alternativa per la Germania (AfD), un partito euroscettico, conservatore e anti-islamista che si è subito fatto avanti per le sue posizioni contro l'Unione europea.

Nonostante questo alle Elezioni federali in Germania del 2013 non ha ottenuto nessun seggio, seppur per poco. Durante un discorso a Brema il 24 agosto 2013, per la campagna elettorale, Lucke viene colpito con dello spray al pepe da estremisti di sinistra non arrecando, però, danni né a lui né alla folla.

Tra il 2014 e il 2015 il partito cresce. Alle Europee 2014 ottiene 7 seggi al Parlamento europeo e alle elezioni interne del 2015 Lucke viene sconfitto dalla sua vice, Frauke Petry, di idee più estremiste, entrata in carica dal 4 luglio. Sempre nel 2015, nelle elezioni regionali, l'AfD sfonda in grandi parti della Germania. In seguito a ciò il 9 luglio Lucke ha abbandonato il partito in quanto secondo lui ha preso una pista troppo radicale.

Di conseguenza il 19 luglio Lucke ha fondato un altro partito insieme ad altri membri fuoriusciti dall'AfD, l'"Alleanza per il progresso e il rinnovamento" (ALFA), partito con posizioni più progressiste ma ugualmente euroscettiche di cui è stato leader fino a giugno 2016 quando gli ha succeduto la compagna di partito Ulrike Trebesius, anche lei ex-AfD.

Nel novembre dello stesso anno il partito ha cambiato nome in Riformisti Liberal-conservatori (LKR), nome che detiene tutt'ora, e riprendendo la linea del conservatorismo liberale.

Non viene rieletto al Parlamento europeo alle elezioni europee del 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN32667109 · ISNI (EN0000 0001 0885 7525 · LCCN (ENn92090327 · GND (DE170945669 · WorldCat Identities (ENlccn-n92090327