Battaglia di Neerwinden (1793)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Neerwinden
Schlacht von Neerwinden 1793.jpg
Manovre militari nella battaglia di Neerwinden
Data 18 marzo 1793
Luogo vicino Neerwinden, Paesi Bassi Austriaci
Esito Vittoria austriaca
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
45.000 uomini 30.000 uomini
Perdite
4.000 morti 2.000 morti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Neerwinden del 1793 fu combattuta il 18 marzo di quell'anno nell'ambito della guerra che la Francia repubblicana e rivoluzionaria aveva dichiarato all'Imperatore Leopoldo II d'Austria, fra le truppe rivoluzionarie francesi comandate dal generale Charles François Dumouriez e quelle austriache agli ordini del principe Federico Giosia di Sassonia-Coburgo-Saalfeld, appoggiato dal generale Mack e dall'arciduca d'Austria Carlo.

Il 15 marzo le truppe austriache in marcia da Maastricht verso Bruxelles incontrano le avanguardie dell'armata francese che si sta rapidamente radunando a Tirlemont ed ha preso posizione nei pressi di Neerwinden. Dopo una breve scaramuccia il principe di Coburgo ripiega per sistemarsi fra Racour e Dormael evitando in questo modo di venire accerchiato dalle truppe del Dumouriez, che si trova costretto a sua volta a combattere su più fronti. Le truppe francesi, piuttosto indisciplinate, mal equipaggiate, mal addestrate ed in lieve inferiorità numerica hanno la peggio, anche a causa dell'intervento decisivo delle truppe del conte di Clerfait.

L'esito della battaglia consentirà il recupero (sia pur temporaneo) del Belgio da parte dell'Austria e costerà al Dumouriez l'accusa di tradimento e l'esilio. A Neerwinden fu combattuta anche un'altra battaglia esattamente un secolo prima nell'ambito della guerra detta della Grande Alleanza o della Lega d'Asburgo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]