Battaglia di Hondschoote

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Hondschoote
Battle of Hondschoote.jpg

Data 8 settembre 1793
Luogo Hondschoote, Fiandre francesi
Esito Vittoria francese
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
40.000 uomini 18.000-24.000 uomini
Perdite
3.000 uomini 4.000 uomini
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Hondshoote fu combattuta l'8 settembre 1793 nel corso delle Guerre rivoluzionarie francesi fra l'Armata del Nord repubblicana e la coalizione degli alleati. Essa venne vinta dall'esercito rivoluzionario comandato dal generale Jean Nicolas Houchard contro le truppe della coalizione di Federico Augusto di Hannover, duca di York, comandate dal maresciallo Wilhelm von Freytag.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di agosto 1793, il principe di Coburgo occupò Condé, Valenciennes, Le Cateau. A Dunkerque, il generale Souham, aiutato da Hoche resistette valorosamente all'assedio della città da parte delle truppe del duca di York. Hondschoote venne occupata dalle truppe di Hannover comandate dal maresciallo Freytag. Carnot ordinò al generale Houchard di liberare Dunkerque.

Battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 settembre, alla testa di un'armata di 40.000 uomini, Houchard marciò su Rexpoëde, Bambecque, Oost-Cappel. L'8 settembre, dopo un assalto alla baionetta, da parte dei gendarmi di fanteria di Parigi, egli entrò a Hondschoote.

Il duca di York tolse precipitosamente l'assedio a Dunkerque rifugiandosi a Furnes dove lo raggiunsero le rimanenti truppe di Freytag.

Alla battaglia presero parte, con il generale Houchard, anche il generale Jourdan[1], che rimase seriamente ferito nel corso di un assalto ai trinceramenti nemici, ed i futuri generali Brune e Bernadotte, mentre nel campo avverso con il duca di York combatté, al comando delle truppe austriache, il generale Alvinczy.

Conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

Accolto in trionfo a Dunkerque, Houchard fu poi accusato di lassismo per aver permesso la ritirata delle truppe nemiche.

Il tribunale rivoluzionario lo condannò a morte. Fu ghigliottinato il 16 novembre 1793.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jourdan verrà poi chiamato da Carnot a sostituire Houchard nel comando dell'armata del Nord.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]