Arturo Tosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paesaggio con ponte, 1933 ca. (Fondazione Cariplo)

Arturo Tosi (Busto Arsizio, 25 luglio 1871Milano, 3 gennaio 1956) è stato un pittore italiano.

Paesaggio 1948 60 x 50 cm. (Collezione privata)
Natura Morta 1940 c. 32x39 cm. (collezione privata)

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da una famiglia di industriali, studia alla Scuola Libera di Nudo a Brera e poi, per due anni, con Adolfo Feragutti-Visconti, formandosi nel clima della Scapigliatura sulle opere di Daniele Ranzoni e Tranquillo Cremona.

Nel 1891 esordisce alla Permanente di Milano col dipinto Testa di bambina ammalata. Nel 1909 partecipa, per la prima volta, alla Biennale di Venezia nella quale sarà presente fino al 1954; nel 1911, espone a Monaco di Baviera ed è presente all'Esposizione Internazionale di Roma.

La conoscenza dell'opera di Cézanne, del 1920, lo indirizza verso la pittura del paesaggio en plein air.

Nel 1922 è premiato con medaglia d'oro dal Ministero della Pubblica Istruzione ed espone alla "Fiorentina Primaverile" una serie di paesaggi, Poesia di verde; nel 1923 espone alla Galleria Pesaro di Milano, nel 1924 partecipa a Bruxelles alla mostra L'Art Italien au Cercle Artistique, nel 1925 è tra i fondatori della corrente artistica "Novecento", partecipando alle mostre della Permanente a Milano nel 1926 e nel 1929.

Nel 1926 espone a Brighton, nel 1927 a Zurigo, Lipsia, Amsterdam e Ginevra, nel 1929 a Berlino e a Parigi, nel 1930 a Basilea, Buenos Aires e Berna, nel 1931 a Stoccolma, Baltimora e Monaco, nel 1933 a Stoccarda, Kassel, Colonia, Berlino, Dresda e Vienna.

Dal 1928, alla Permanente di Milano, è membro del comitato d'onore, presieduto dal ministro Bottai, delle mostre del Sindacato regionale fascista della Lombardia. Nel 1931 ottiene il premio della fondazione Crespi alla I Quadriennale di Roma e, a Parigi, il Grand Prix della pittura dove torna nel 1937, per partecipare all'Esposizione mondiale; nel 1941 e nel 1942 espone al III e IV Premio Bergamo.

Nel 1949-1950, Tosi aderisce al progetto della importante collezione Verzocchi, sul tema del lavoro, inviando, oltre ad un autoritratto, l'opera Terre arate. La collezione Verzocchi è attualmente conservata presso la Pinacoteca Civica di Forlì.

Nel 1951 il Comune di Milano gli dedica una mostra antologica premiandolo con una medaglia d'oro. Alla sua morte, la Biennale di Venezia gli dedica una mostra commemorativa, esponendo sessanta opere.

Massone, fu iniziato nel 1911 nella Loggia "Cisalpina - Carlo Cattaneo" di Milano[1].

È sepolto nella tomba di famiglia nel cimitero di Rovetta. Suoi dipinti sono conservati nei Musei d'Arte Moderna di tutto il mondo.

Gli è stato dedicato anche il Liceo scientifico statale di Busto Arsizio.

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015 la Galleria d'arte moderna (Firenze) di Palazzo Pitti gli ha dedicato una mostra curata da Maddalena Paola Winspeare e Simonella Condemi. Le sue nature morte hanno fatto da pendant a quelle di alcuni artisti – presenti nelle collezioni della Galleria – che hanno condiviso il suo percorso culturale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ V. Gnocchini, L'Italia dei Liberi Muratori, Mimesis-Erasmo, Milano-Roma, 2005, pp.266-267.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Botta G., Mostra Individuale dei pittori Arturo Tosi, Adone Combosi e dello scultore Aurelio Bossi, Milano, 1923
  • Bernasconi U., Arturo Tosi, I edizione, Milano, 1925.
  • Facchinetti L., Bergamo nell'opera del pittore Arturo Tosi, Clusone, 1927.
  • Sei Paesaggi. Litografie di Arturo Tosi, Graphica Nova, Milano, 1928.
  • George W., Arturo Tosi peintre classique et peintre rustique, Parigi, 1933.
  • Bernasconi U., Arturo Tosi, II edizione, Hoepli, Milano, 1936.
  • Guttuso R., in "Arti", 1940, V e VI
  • De Pisis F., Monografie d'arte in "Stile", Milano, aprile 1942.
  • Cecchi E., in "Civiltà", aprile 1942
  • Argan G. C., Tosi, Firenze, 1942
  • Scheiwiller G., Arturo Tosi, Milano, 1942
  • Cantatore D. Arturo Tosi. in "Pittori di ieri e di oggi" n°1, Milano, 1942
  • Valeri D., Nature morte di Tosi, Milano, 1943
  • Bernasconi U., Arturo Tosi, III edizione, Hoepli, Milano, 1944
  • Nebbia U., Un Inverno a Rovetta di Arturo Tosi, Milano, 1944
  • Saggio C., 25 pastelli del 1911 di Arturo Tosi, Milano, 1946
  • Nebbia U., Arturo Tosi, Milano, 1947
  • Carrieri R., Forme (Tosi tra Rovetta e Milano), Milano, 1949
  • Valsecchi M., 12 opere di Arturo Tosi, Milano, 1951
  • Valsecchi M., Esposizione di Arturo Tosi in occasione dell'ottantesimo compleanno dell'artista, Galleria d'Arte Moderna di Milano, 1951
  • Valeri D., Nature morte di Tosi, Milano, 1952
  • Valsecchi M., 12 opere del 1953 di Arturo Tosi, Milano, 1954
  • Milani E., Omaggio ad Arturo Tosi, estratto dell'Almanacco della Famiglia Bustocca, Busto Arsizio, 1953
  • Omaggio ad Arturo Tosi, Catalogo della mostra in Milano, 1956
  • Milani E., In Memoria di Arturo Tosi, estratto dell'Almanacco della Famiglia Bustocca, Busto Arsizio, 1957
  • Opere di Arturo Tosi, Catalogo della mostra in Clusone, 1957
  • Vergani O., Arturo Tosi (edizione fuori commercio), Milano, 1957
  • Vergani O., Opere di Arturo Tosi, Catalogo della mostra in Milano, 1959
  • Arturo Tosi, Catalogo della mostra in Cortina d'Ampezzo, 1960
  • Giannitrapani G., Omaggio ad Arturo Tosi, Catalogo della mostra in Marsala, Trapani, 1962
  • Arturo Tosi antologia di testimonianze critiche, in "Rivista Città di Busto Arsizio", Busto Arsizio, giugno 1963
  • De Grada R. Dieci Anni da Tosi, catalogo della Mostra in Torino, 1966
  • Gian Ferrari E., Arturo Tosi pittore, catalogo della mostra in Milano, 1968
  • Valsecchi M., Mostra celebrativa di Arturo Tosi nel centenario della nascita, Milano, 1971
  • Valsecchi M., Arturo Tosi, Arti Grafiche Fiorin, Catalogo della mostra in Milano, 1972
  • Arturo Tosi. Olii, Pastelli, Acquarelli, Disegni, Litografie, catalogo della mostra in Busto Arsizio, 1976
  • Argan G. C., Omaggio ad Arturo Tosi (1871-1956), Catalogo della mostra alla Casa dell'Arte di Sasso Marconi (BO), 1979
  • Mascherpa G., Omaggio al pittore Arturo Tosi, catalogo della mostra in Lovere, 1979
  • Mascherpa G., Arturo Tosi pittore giovane, catalogo della mostra alla Galleria Gian Ferrari in Milano, 1980
  • Mascherpa G., Il Lago di Tosi, la felice stagione di un maestro, catalogo della mostra in Milano, Silvana Editoriale, 1984
  • Mascherpa G., Immagini di arte Italiana Arturo Tosi, Milano, 1984
  • Mascherpa G., Il Naturalismo di Arturo Tosi, catalogo della mostra in Milano, 1985
  • Gian Ferrari C., Arturo Tosi, catalogo della mostra in Milano, 1987
  • Mascherpa G.-Gian Ferrari C., Arturo Tosi, Opere 1891-1953, Federico Motta Editore, catalogo della mostra in Busto Arsizio, 1990
  • Anzani G., Arturo Tosi, catalogo della mostra in Milano, 1992
  • Gian Ferrari C., Arturo Tosi, catalogo della mostra in Milano, 1992
  • Guardoni F., Arturo Tosi. Opere 1916-1950, catalogo della mostra in Viggiù, 1993
  • Anzani G., Omaggio ad Arturo Tosi, catalogo della mostra in Bergamo, Busto Arsizio, 1993
  • Gian Ferrari C. - Ragazzi F., Arturo Tosi, La stagione Ligure di un Maestro, catalogo della mostra in Rapallo, 1995
  • Rea F., Arturo Tosi. Natura morta e paesaggio, catalogo della mostra in Bergamo, 1996
  • Caramel L.- Gian Ferrari C., Arturo Tosi. Natura ed emozione, Milano, 1999
  • Waifron, a cura di S. Aldeni e P. Torresan, Busto Arsizio, 2001
  • Pacciarotti G., Umori di Buona Terra. I luoghi della pittura di Arturo Tosi, Catalogo della mostra in Rovetta e Busto Arsizio, 2006
  • Condemi S., I frutti della terra. Arturo Tosi, Sillabe, Catalogo della mostra in Firenze - Palazzo Pitti, Sillabe, Livorno, 2015
  • Pontiggia E., Arturo Tosi e il Novecento. Lettere dall’Archivio dell’artista, Sillabe, Livorno, 2018

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN30337486 · ISNI (EN0000 0000 6631 1080 · SBN IT\ICCU\CFIV\046839 · LCCN (ENn85065636 · GND (DE119000172 · BNF (FRcb122200486 (data) · ULAN (EN500009284 · BAV ADV10234695