Antonio Falconio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Falconio

Presidente della Regione Abruzzo
Durata mandato 8 giugno 1995 –
9 maggio 2000
Predecessore Vincenzo Del Colle
Successore Giovanni Pace

Dati generali
Partito politico DC (fino al 1994)
PPI (1994-2002)
UDC (dal 2002)

Antonio Falconio (Navelli, 26 maggio 1938) è un giornalista e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Scienze politiche, è stato per lunghi anni giornalista professionista alla Rai. È attualmente direttore responsabile del quotidiano La Discussione.

È coniugato con tre figli e risiede a Roma.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Comincia la sua carriera politica con la Democrazia Cristiana; è stato difatti capogruppo dei democristiani alla Provincia dell'Aquila, al Comune dell'Aquila e nel Consiglio regionale dell'Abruzzo. Successivamente ha rivestito la carica di vicesindaco al comune del capoluogo abruzzese ed è stato eletto deputato con l'incarico, nel gruppo di riferimento, di Responsabile della comunicazione e per i problemi dell'editoria. Sempre nella Democrazia Cristiana, è stato Responsabile dell'ufficio per i problemi sociali della Direzione Centrale.

Allo sgretolamento della Democrazia Cristiana, è passato al Partito Popolare Italiano, di cui ha ricoperto la carica di segretario regionale.

Nel 1995 è stato eletto Presidente della Regione Abruzzo per il centro-sinistra. Nel 2000, al termine del quinquennio di presidenza, si ricandida ma viene sconfitto dallo sfidante Giovanni Pace del centro-destra; rientra comunque in consiglio come primo dei non eletti.

Nel 2002, aderisce al gruppo dell'Unione di Centro come indipendente, continuando nell'opposizione alla giunta in carica.

È stato presidente dell'ISMEA e consigliere dell'Ente Fiera di Verona.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]