Antinna a mari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Antinna a mari (o 'ntinna a mari, antenna a mare) è un gioco tradizionale, che si svolge a Cefalù, in Sicilia, dedicato al patrono della città, il S.S. Salvatore. Il gioco si svolge durante il mese di agosto, nell'ultimo giorno dei festeggiamenti della festa del Santissimo Salvatore della Trasfigurazione, .

Regole del gioco[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una sorta di albero della cuccagna posto sul mare: un lungo tronco unto di sapone e sego viene sospeso quasi orizzontalmente sulle acque prospicienti il molo. Lo scopo della gara consiste nel cercare di raggiungere una bandierina posta all'estremità, appunto, della 'ntinna senza cadere in acqua. I partecipanti sono costretti ad innumerevoli tentativi (con conseguenti tuffi in acqua) prima di riuscire a raggiungere la bandiera.

Secondo la tradizione, possono partecipare soltanto i figli maschi dei pescatori.

Oltre a Cefalù[modifica | modifica wikitesto]

Sempre in Sicilia è possibile trovare lo stesso gioco nella stessa forma e quasi nello stesso periodo dell'anno anche nell'isola di Marettimo (isole Egadi).

Anche a San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, in occasione dei festeggiamenti del Santo patrono si svolge il 15 giugno nel porto del meraviglioso paese turistico. La cittadinanza si riunisce e con la banda che suona al dì di festa si passa un magnifico pomeriggio con la popolazione marinara.

Anche a Sciacca, in provincia di Agrigento, si svolge "L'antinna a mari" dal 27 al 29 giugno in occasione della festa di San Pietro, protettore dei pescatori.

A Porto Empedocle si svolge nel mese di luglio, durante i festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine.

Per la ricorrenza dell'Ascensione la "'ntinna a mari" si svolge anche a Finale di Pollina, borgata a una decina di km da Cefalù.

Il giorno di Ferragosto ad Augusta, in provincia di Siracusa, si svolge una gara con decine di partecipanti e migliaia di spettatori nello scenario del Golfo Xifonio, rinomata zona balneare della cittadina aretusea.

Anche a S. Agata di Militello si svolge la 'ntinna a mari e precisamente nella prima domenica di agosto, il giorno delle celebrazioni della festa di Maria Santissima del Mare sulle barche.

A Sferracavallo, in provincia di Palermo il gioco si svolge verso la fine di settembre, durante i festeggiamenti dei S.S. Cosma e Damiano, protettori dell'antica borgata marinara.

Anticamente anche a Santo Stefano di Camastra si svolgeva questo gioco.

Anche ad Aspra, in provincia di Palermo, dopo molti anni di pausa, da quest'anno 2013 e precisamente dall'11 al 15 settembre, in occasione delle celebrazioni per i festeggiamenti di Maria SS.Addolorata, si svolge il gioco dell'antenna a mare.

Anche a Trappeto, in provincia di Palermo, ogni anno, in occasione dei festeggiamenti della "Madonna Assunta" si svolge tra dal 13 al 15 agosto il gioco dell'Antenna a mare.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia