Angelo Pezzana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angelo Pezzana
Angelo pezzana.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature VII
Gruppo
parlamentare
Partito Radicale
Circoscrizione Piemonte
Collegio Torino
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Radicale
Titolo di studio Licenza superiore
Professione libraio, giornalista

Angelo Pezzana (Santhià, 15 settembre 1940) è un attivista e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1970 fu tra i fondatori del Fuori! (Fronte Unitario Omosessuale Rivoluzionario Italiano), primo movimento gay italiano[1]. Di grande impatto mediatico fu la sua manifestazione individuale a Mosca nel 1977 in favore del regista sovietico Sergej Paradžanov, imprigionato perché omosessuale.

Eletto al Parlamento italiano nelle le liste radicali, proclamato il 6 febbraio 1979, in sostituzione di Mauro Mellini, si dimette dopo una settimana e quindi cessa dal mandato il successivo 14 febbraio.[2]

Nel mese di marzo 2001 crea informazionecorretta.com, sito web di analisi quotidiana dei media italiani su Israele e Medio Oriente. Si è dichiarato strenuo sostenitore della politica israeliana[3] ha collaborato dal Medio Oriente, fino al 2010, a testate quali il Giornale, Libero e Il Foglio[1]. Scrive su Shalom, mensile della Comunità ebraica di Roma e su Bollettino, mensile della Comunità ebraica di Milano. Nel libro Dentro e fuori. Un'autobiografia omosessuale, partendo dall'esperienza personale, ripercorre le più importanti tappe della storia del movimento di liberazione omosessuale italiano.[4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Dentro e fuori. Un'autobiografia omosessuale (1996), Sperling & Kupfer, Milano 1996
  • (a cura di Angelo Pezzana) Quest'anno a Gerusalemme : gli ebrei italiani in Israele, con un saggio storico di Vittorio Dan Segre, Corbaccio, Milano 1997; Giuntina, Firenze 2008
  • Si fa...per ridere, con disegni di Marco Silombria, Sperling & Kupfer, Milano 1998; Stampa alternativa, Viterbo 2011 (''lo humour gay in 101 barzellette'')
  • Un Omosessuale Normale, Stampa alternativa/Nuovi equilibri, Viterbo 2011 (''diario di una ricerca d'identità attraverso il ricordo, la storia, il costume, le vite'')
  • Mosè ci ha portato nell'unico posto senza petrolio!, Torino, Bollati Boringhieri 2013 (''Il libro delle storielle ebraiche'')

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Ha destato clamore il fatto che, nonostante la sua esperienza a Montecitorio sia durata poco più di una settimana, egli abbia comunque acquisito il diritto ad un vitalizio mensile pari a 2.163 € al mese.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN32160195 · ISNI: (EN0000 0000 7837 3625 · SBN: IT\ICCU\CFIV\161471 · LCCN: (ENn99263548 · BNF: (FRcb13535960m (data)