András Adorján

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
András Adorján, 1978

András Adorján (Budapest, 31 marzo 1950) è uno scacchista ungherese.

Quattro volte campione nazionale ungherese (1973, 1984, 1992, 1993), ottenne il titolo di Grande maestro nel 1973 all'età di 22 anni. È uno dei maggiori sostenenitori della tesi secondo la quale il nero non ha un reale svantaggio, e il vantaggio del tratto sarebbe per il bianco più che altro di natura psicologica. Ha scritto sull'argomento diversi libri.

Principali risultati[modifica | modifica wikitesto]

Nell'interzonale di Riga del 1979 si classifica =3° ed accede al torneo dei candidati, ma perde il match dei quarti di finale contro Robert Hübner.

Adorján ha partecipato, dal 1978 al 1992, a sei olimpiadi degli scacchi con la squadra ungherese, vincendo l'oro di squadra nelle olimpiadi di Buenos Aires 1978 (le uniche non vinte dall'Unione Sovietica in tutte le sue 19 partecipazioni).

Adorján è stato uno degli allenatori di Garri Kasparov in diversi suoi match per il titolo mondiale. È stato anche per molto tempo uno dei preparatori del suo connazionale Péter Lékó nella sua ascesa verso i vertici mondiali degli scacchi. Tra le sue aperture preferite la difesa Grünfeld, della quale è un grande esperto.

Tra i suoi libri di scacchi:

  • Winning with the Grünfeld (con Jeno Dory), MacMillan, 1987
  • Black is OK!, Batsford, 1989
  • Quo vadis, Garry?, Schachverl, Dreier, Mannheim, 1990
  • Black is OK in Rare Openings, Caissa Books, 1998
  • Black is Still OK!, Batsford, 2004
  • Black is OK Forever!, Batsford, 2005

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN32626663 · ISNI (EN0000 0000 7822 8639 · LCCN (ENn90713974 · GND (DE11159121X