Amhà Selassié

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amhà Selassié d'Etiopia
Crown Prince Asfaw Wossen.jpg
Amhà Selassié I
Imperatore d'Etiopia
In carica 1960 (pochi giorni, come imperatore) 1974 (pochi mesi, come re)
Predecessore Hailé Selassié
Erede Zera Yacob
Successore Zera Yacob
Nome completo Asfaw Wossen Taffari
Nascita Harar, 27 luglio 1916
Morte McLean (Virginia), 17 febbraio 1997 (80 anni)
Sepoltura Cattedrale della Santissima Trinità (Addis Abeba)
Luogo di sepoltura Cattedrale della Santissima Trinità (Addis Abeba)
Dinastia Salomonica
Padre Hailé Selassié
Madre Menen Asfaw
Coniugi Wolete Israel Seyoum
Medferiashwork Abebe
Figli Principessa Ijigayehu
Principessa Maryam Senna
Principessa Sehin Azebe
Principessa Sifrash Bizu
Principe Zera Yacob
Religione Chiesa ortodossa etiope
Amhà Selassié I in una foto della fine degli anni venti

Amhà Selassié al secolo Asfauossen (Harar, 27 luglio 1916McLean, 17 febbraio 1997) fu Imperatore d'Etiopia nel 1960 e nel 1974.

Fu l'ultimo imperatore e re d'Etiopia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio primogenito dell'Imperatore Hailé Selassié, nacque a Harrar e come principe ereditario assunse alla nascita il nome di Asfauossen Tafari. Condivise le travagliate vicende del padre e l'esilio in Gran Bretagna, paese dove aveva studiato, durante l'occupazione italiana dell'Etiopia.

Rientrato in Addis Abeba con il padre, dopo la sconfitta degli italiani nel 1942, assunse a volte posizioni diverse da quelle di Hailé Selassié, dimostrandosi più aperto alle nuove istanze, contrariamente al sostanziale conservatorismo del padre. Il 13 dicembre 1960 la Guardia Imperiale tentò un colpo di Stato, mentre Hailé Selassié si trovava in visita ufficiale in Brasile e proclamò Imperatore Asfauossen con il nome di Amha Selassié, dichiarando decaduto il padre.

Tuttavia il colpo di Stato fallì e Hailé Selassié rientrò in patria. Non è mai stato chiarito quale sia stato il vero ruolo del principe ereditario. Asfauossen dichiarò sempre di essere stato vittima e non partecipe del colpo di Stato e questa tesi fu accolta ufficialmente dall'Imperatore. Tuttavia Asfauossen partì per l'Europa dove trascorse lungo tempo.

La rivoluzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 settembre 1974 un gruppo di militari comunisti, organizzati nel Derg, si impadronì del potere con la forza e depose Hailé Selassié, ma offrì il titolo di Re, e non di Imperatore, d'Etiopia a Asfauossen che si trovava in Inghilterra. Il mutamento del titolo era dovuto all'intenzione di dimostrare anche nei simboli un radicale mutamento di regime.

Asfauossen tergiversò, ma poi accettò. Tuttavia sia Hailé Selassié che la famiglia imperiale vennero arrestati, e come reazione Asfauossen rilasciò alla televisione britannica dichiarazioni fortemente contrarie al Derg e alla loro violenta dittatura. Il Derg ritirò allora l'offerta della Corona e proclamò decaduta la dinastia Salomonica nel marzo 1975.

Asfauossen rimase nel Regno Unito in esilio. Anni dopo, in circostanze non chiarite, scomparve il padre di Asfauossen, il Re dei Re, Leone di Giuda, Hailé Selassié, che era stato imprigionato dalla dittatura del Derg; Asfauossen accettò "virtualmente" la corona dai monarchici abissini in esilio, ancora usando il nome di Amha Selassié, ma senza alcun riconoscimento ufficiale.

Asfauossen quindi non fu mai imperatore, ma solo re; mancò anche il riconoscimento in Etiopia, poiché per l'investitura del titolo avveniva sempre un riconoscimento ufficiale e rituale da parte del popolo e della chiesa. Asfauossen successivamente si trasferì per cure mediche negli Stati Uniti e ivi morì.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Amhà Selassié Padre:
Imperatore Hailé Selassié d'Etiopia
Nonno paterno:
Ras Mäkonnen Wäldä-Mika'él Guddisa
Bisnonno paterno:
Dejazmach Wolde Mikael Gudessa
Trisavolo paterno:
Dejazmach Wolde Malakot Yamana Krestos
Trisavola paterna:
Woizero Kalama Worq
Bisnonna paterna:
Immabet Tenagnework Sahle Selassie
Trisavolo paterno:
Meridazmach Sahle Selassie
Trisavola paterna:
Woizero Yimegnushal Ayele
Nonna paterna:
Woizero Yeshimebet Ali Abba Jifar
Bisnonno paterno:
Dejazmach Ali Abba Jifar di Woreilu
Trisavolo paterno:
?
Trisavola paterna:
?
Bisnonna paterna:
Immabet-Hoy Walatta Ihata Giyorgis Yimeru
Trisavolo paterno:
Ato Yimeru dell'etnia guraghé
Trisavola paterna:
Woizero Araza-Aregai
Madre:
Itege Menen Asfaw
Nonno materno:
Dejazmach Asfaw Mikael, Jantirar d'Ambassel
Bisnonno materno:
?
Trisavolo materno:
?
Trisavola materna:
?
Bisnonna materna:
?
Trisavolo materno:
?
Trisavola materna:
?
Nonna materna:
Woizero Sehin Mikael
Bisnonno materno:
Negus Mikael di Zion
Trisavolo materno:
Imam Ali Abba Bula
Trisavola materna:
Woizero Getie
Bisnonna materna:
Woizero Fantaye
Trisavolo materno:
Gabru
Trisavola materna:
Hirut

Onorificenze[1][modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze etiopi[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine di Salomone - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Salomone
— 2 novembre 1930
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Sigillo di Salomone - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Sigillo di Salomone
— 2 novembre 1930
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Santa Trinità - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Santa Trinità
— 2 novembre 1930
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Menelik II - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Menelik II
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella d'Etiopia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella d'Etiopia
Medaglia di guerra di San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di guerra di San Giorgio
Medaglia militare di Hailé Selassié I - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia militare di Hailé Selassié I
Medaglia d'oro di Hailé Selassié - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro di Hailé Selassié
Stella della Vittoria - nastrino per uniforme ordinaria Stella della Vittoria
— 1944
Medaglia dell'incoronazione di Hailé Selassié - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia dell'incoronazione di Hailé Selassié
— 2 novembre 1930
Medaglia del giubileo del 1955 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo del 1955
— 2 novembre 1955
Medaglia del giubileo del 1966 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo del 1966
— 5 maggio 1966

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
— 1958
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud (Brasile) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud (Brasile)
— 4 luglio 1958
Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca)
— 15 gennaio 1970
Collare dell'Ordine del Nilo (Egitto) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine del Nilo (Egitto)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
— 2 gennaio 1932
Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Stella nera (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Stella nera (Francia)
— 2 novembre 1930
Compagno dell'Ordine della Stella del Ghana (Ghana) - nastrino per uniforme ordinaria Compagno dell'Ordine della Stella del Ghana (Ghana)
— 1970
Gran Cordone dell'Ordine del Crisantemo (Giappone) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine del Crisantemo (Giappone)
Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sol Levante (Giappone) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sol Levante (Giappone)
Gran Cordone dell'Ordine Supremo del Rinascimento (Giordania) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine Supremo del Rinascimento (Giordania)
— 1960
Gran Cordone dell'Ordine della Stella di Giordania (Giordania) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine della Stella di Giordania (Giordania)
— 1960
Gran Cordone dell'Ordine Nazionale del Cedro (Libano) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine Nazionale del Cedro (Libano)
Medaglia d'Onore (Monaco) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'Onore (Monaco)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia)
— gennaio 1956
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi (Paesi Bassi)
— 7 novembre 1953
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Polonia Restituta (Polonia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Polonia Restituta (Polonia)
— 2 novembre 1930
Collare dell'Ordine di Mohammed Ali (Regno d'Egitto) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine di Mohammed Ali (Regno d'Egitto)
— 1932
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine nazionale al merito (Regno di Bulgaria) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine nazionale al merito (Regno di Bulgaria)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore (Regno di Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore (Regno di Grecia)
— aprile 1959
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Regno d'Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Regno d'Italia)
— 2 novembre 1930
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Michele e Giorgio (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Michele e Giorgio (Regno Unito)
— 16 ottobre 1958
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Vittoriano (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Vittoriano (Regno Unito)
— 30 ottobre 1930
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito)
— 13 gennaio 1932
Ordine della Stella di Romania di I classe (Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Stella di Romania di I classe (Romania)
— 1967
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca (Repubblica Federale Tedesca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca (Repubblica Federale Tedesca)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Piano (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Piano (Santa Sede)
— 1932
Cavaliere dell'Ordine dei Serafini (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dei Serafini (Svezia)
— 15 novembre 1954
Commendatore di Gran Croce dell'Ordine di Vasa (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di Gran Croce dell'Ordine di Vasa (Svezia)
— 9 gennaio 1935
Gran Cordone dell'Ordine dell'Elefante Bianco (Thailandia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine dell'Elefante Bianco (Thailandia)
— 1970
Gran Cordone dell'Ordine della Corona (Thailandia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine della Corona (Thailandia)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Royal Ark

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Pretendente al trono d'Etiopia Successore Flag of Ethiopia (1897-1936; 1941-1974).svg
Hailé Selassié 1975 - 1997 Zera Iacob Amhà Selassié
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie