Amarkot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il Forte di Amarkot costruito da Raja Amar Singh

Umarkot, chiamata anche Amarkot, (urdu عُمَركوٹ, Dhatki عُمَركوٹ), ʿUmarkūt, Sindhi (عمرڪوٽ),[1] è una città nel Distretto di Umarkot, nella provincia del Sindh (Pakistan). La città fu dell'Imperatore mughal Akbar.

La lingua del luogo è il Dhatki, che è uno dei linguaggi del Rajasthan, appartenente alla famiglia delle Lingue indo-arie. Più spesso ci si riferisce a esso come Marwari. Il Sindhi, l'Urdu e il Punjabi sono parimenti conosciute dai cittadini.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il luogo di nascita di Akbar si crede tradizionalmente che sia contrassegnato dal piccolo padiglione.

La città è così chiamata a causa del suo fondatore Hindu, il Maharaja Amar Singh,[2] che originariamente vi edificò il Forte di Amarkot.[2]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Historical Forts in Pakistan
  2. ^ a b Shaikh Khurshid Hasan, Historical Forts In Pakistan, National Institute of Historical & Cultural Research Centre of Excellence, Quaid-i-Azam University, 1º gennaio 2005, ISBN 978-969-415-069-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]