Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Chitral

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chitral
città
چترال
Chitral – Veduta
Localizzazione
StatoPakistan Pakistan
ProvinciaKhyber Pakhtunkhwa
DistrettoChitral
Territorio
Coordinate35°53′N 71°48′E / 35.883333°N 71.8°E35.883333; 71.8 (Chitral)Coordinate: 35°53′N 71°48′E / 35.883333°N 71.8°E35.883333; 71.8 (Chitral)
Altitudine1 100 m s.l.m.
Superficie14 850 km²
Abitanti20 000 (2006)
Densità1,35 ab./km²
Altre informazioni
LingueLingua pashtu
Cod. postale0943
Fuso orarioUTC+5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Pakistan
Chitral
Chitral
Sito istituzionale

Chitral o Chatrāl (urdu: چترال), tradotto come campo nella nativa Lingua khowar, è la capitale del distretto di Chitral (Pakistan) situato sulla sponda occidentale del fiume Kunar (noto anche come fiume Chitral). La città si trova ai piedi del Tirich Mir, il più alto picco dell'Hindu Kush (7708 metri). Ha una popolazione di 20 000 persone, mentre il distretto (di 14 833 km²) ne conta 300 000. L'altitudine della valle è di 1170 metri.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

L'accesso più comodo per Chitral è a sud-ovest lungo la valle Chitral/Kunar verso Jalalabad. La strada è aperta tutto l'anno e fornisce accesso diretto a Kabul. Il confine Pakistan–Afghanistan (linea Durand) impedisce di usarlo come strada interna per Peshawar e per il sud. Le altre strade attraversano i passi montani. A sud il passo Lowari (3200 m) porta 365 km dopo a Peshawar. A nord, la strada estiva più comoda attraversa il passo Broghol (3798 m) fino al Corridoio del Vacan in Afghanistan, ma in inverno viene solitamente chiusa. Ad est c'è una strada di 405 km per Gilgit che taglia il passo Shandur (3719 m). E ad ovest il passo Dorah Pass (4300 m) porta anch'esso in Afghanistan. Il territorio ospita alcuni falchi e leopardi delle nevi rari, e a causa della neve è isolato dal resto del mondo per sei mesi l'anno, problema che si risolverà con la terminazione del tunnel del Lowari.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Il linguista Norvegese Georg Morgenstierne ha scritto che la zona di Chitral è l'area con la più grande diversità linguistica al mondo. Oltre al Khowar, che è la lingua predominante, nella zona sono parlate almeno altre dodici lingue: Lingua kalasha, Lingua phalura, Lingua dameli, Lingua gawar-bati, Lingua yidgha, Lingua burushaski, Lingua gujari, Lingua wakhi, Lingua kirghisa, Lingua pashtu ed alcune delle Lingue nuristani.

Poiché diverse di queste lingue non hanno una forma scritta, le lettere vengono usualmente scritte in Urdu, la lingua nazionale del Pakistan.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kendall D. Decker, Languages of Chitral, 1992
  • Col. A. Durand, The Making of a frontier, 1899
  • G. W. Leitner, Dardistan in 1866, 1886 and 1893: Being An Account of the History, Religions, Customs, Legends, Fables and Songs of Gilgit, Chilas, Kandia (Gabrial) Yasin, Chitral, Hunza, Nagyr and other parts of the Hindukush, as also a supplement to the second edition of The Hunza and Nagyr Handbook. And An Epitome of Part III of the author's “The Languages and Races of Dardistan.”, 1893, Manjusri Publishing House, New Delhi

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN123358103 · GND (DE4465435-2