Lingua pashtu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pashtu
پښتو (Paʂto)
Parlato inAfghanistan Afghanistan
Pakistan Pakistan
Locutori
Totale60 milioni di parlanti circa (Ethnologue, 2022)
Classifica33 (2009)
Altre informazioni
Scritturaalfabeto arabo
Tassonomia
FilogenesiLingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue iraniche
   Lingue iraniche orientali
    Lingue iraniche sudorientali
     Pashtu
Statuto ufficiale
Ufficiale inAfghanistan Afghanistan
Regolato daAccademia delle Scienze dell'Afghanistan
Codici di classificazione
ISO 639-1ps
ISO 639-2pus
ISO 639-3pus (EN)
Glottologpash1269 (EN)
Linguasphere58-ABD-a
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti umani, art. 1
ټول انسانان دي آزاد او په کرامت او حقوق مساوي زېږېدلې ده. دوی سره دلیل او وجدان وقفي دي او بايد په د ورورولۍ په روحيه د يو بل په وړاندې عمل وکړي.
Traslitterazione
Də bašar ṫol afrād āzād naṙəy tâ rāźī au də ḥays̱iyat au ḥuqūqo lâ palwâ sarâ barābar dī. ṫol də ʿaqəl au wijdān ḫāwandān dī au yo lâ bal sarâ də warorəy pâ rūḥiye sarâ bāyad čaland kəṙī.

La lingua pashtu (پښتو paʂto; trascritto anche come pakhto, pashto, pashtoe, pathan, pukhto پختو, pushto e pushtu پشتو) o afgano è una lingua iranica parlata in Afghanistan e Pakistan. È di gran lunga la lingua iranica orientale più diffusa e parlata, essendo anche l'unica di tale sottogruppo a superare il milione di locutori (la seconda essendo l'osseto che ha circa mezzo milione di parlanti) e l'unica a non essere minacciata.

Al 2022, è parlata da quasi 60 milioni di parlanti totali. Ethnologue (2022) non la calcola comunque come una lingua unitaria, ma come una lingua tripartita: pashtu settentrionale (30,2 milioni di parlanti totali), pashtu centrale (8,5 milioni) e pashtu meridionale (19,7 milioni)[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Si reputa che la lingua abbia avuto origine nelle aree corrispondenti alle province afghane del Kandahar e dell'Helmand. Da quando la capitale fu spostata da Kandahar a Kabul nel Settecento, è più utilizzata ufficialmente la lingua persiana (dari) rispetto all'afgano/pashtu. Il pashtu, insieme al persiano (dari), è una delle due lingue ufficiali dell'Afghanistan.

È parlato, secondo fonti della CIA, da circa il 35% della popolazione afgana come lingua madre, sebbene questo dato provenga da una ricerca demografica durata decenni ma non ancora portata a termine. Un grosso gruppo di lingua pashtu è presente in Pakistan, dove costituisce tra il 16% e il 20% della popolazione (inclusi profughi afgani), anche se è difficile completare una statistica accurata a causa della natura tribale e nomade dei pashtun nonché della consuetudine di isolare le donne. Il pashtu utilizza l'alfabeto pashtu, una variante dell'alfabeto arabo.[2][3][4]

Diffusione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Il pashtu è lingua ufficiale in Afghanistan, assieme al dari.[5] Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, i locutori delle diverse varietà di pashtu erano come minimo oltre 17 milioni, di cui 9,6 in Pakistan[2] e 8 in Afghanistan.[3]

Tramite flussi migratori la lingua è attestata anche in altri paesi, tra cui Canada,[2] Emirati Arabi Uniti,[2] India,[2] Iran,[3] Regno Unito,[2] Stati Uniti d'America,[2] Tagikistan.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) What are the top 200 most spoken languages?, su Ethnologue, 3 ottobre 2018. URL consultato il 27 maggio 2022.
  2. ^ a b c d e f g Ethnologue report for Pashto, Northern, su ethnologue.com. URL consultato il 30 novembre 2012.
  3. ^ a b c d Ethnologue report for Pashto, Southern, su ethnologue.com. URL consultato il 30 novembre 2012.
  4. ^ Ethnologue report for Pashto, Central, su ethnologue.com. URL consultato il 30 novembre 2012.
  5. ^ Afghanistan Constitution - Article 16 Languages, su servat.unibe.ch. URL consultato il 30 novembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85109230 · J9U (ENHE987007551088005171