Albert Anderson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Albert Anderson
Dati biografici
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 197 cm
Peso 111 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Ritirato 1990
Carriera
Attività provinciale
1981-90 Canterbury 143 (?)
Attività da giocatore internazionale
1983-87 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 6 (0)
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1987

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 29 novembre 2013

Albert Anderson (Christchurch, 5 febbraio 1961) è un ex rugbista a 15 neozelandese, seconda linea, vincitore della Coppa del Mondo di rugby 1987 con gli All Blacks.


Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a Southbridge, villaggio nelle vicinanze di Christchurch, Anderson esordì nella squadra provinciale di Canterbury nel 1981, formando un'affidabile coppia di seconde linee insieme a Gary Whetton e vincendo il titolo nazionale nel 1983.

Il 1983 fu anche l'anno d'esordio negli All Blacks, durante il tour europeo di novembre, contro la Scozia a Edimburgo.

Fu utilizzato saltuariamente in Nazionale, in cinque incontri tra il 1983 e il 1984; non poté recarsi in Sudafrica in tour in quanto la Federazione neozelandese lo cancellò per via delle proteste contro l'apartheid lì vigente, ma prese parte nel 1986 al tour non ufficiale dei New Zealand Cavaliers, al ritorno dal quale subì la squalifica di due gare internazionali.

Ciononostante fu convocato per la Coppa del Mondo di rugby 1987 (per uno degli sponsor della quale fu anche testimonial [1]), competizione in cui disputò il suo ultimo test match per gli All Blacks, contro Figi. In seguito fu capitano della squadra benché in incontri infrasettimanali senza valore di test, e nel 1990, a 29 anni, si ritirò dal rugby giocato per dedicarsi a tempo pieno alla sua attività di agricoltore[2].

Sua figlia Stacey è anch'essa rugbista[3], militante nella selezione provinciale femminile di Canterbury[4].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) All Blacks: Our original World Cup winners, in The New Zealand Herald, 27 agosto 2011.
  2. ^ (EN) Keith Quinn, '87 All Blacks, where are they now? - Forwards, in TV New Zealand, 24 agosto 2011. URL consultato il 29 novembre 2013.
  3. ^ (EN) Rugby lover shares skills, in Cook Islands News, 25 giugno 2013. URL consultato il 29 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  4. ^ (EN) Richard Knowler, Famous bloodlines boost Canterbury squad, in Stuff, Fairfax Media, 7 settembre 2013. URL consultato il 29 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]