Aeroporto Internazionale Viru Viru

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aeroporto Internazionale Viru Viru
(ES) Aeropuerto Internacional Viru Viru
VVI 2011.jpg
Codice IATAVVI
Codice ICAOSLVR
Nome commercialeAeropuerto Internacional Viru Viru
Descrizione
Tipocivile
GestoreAeropuertos Abertis
StatoBolivia Bolivia
DipartimentoSanta Cruz Santa Cruz
CittàSanta Cruz de la Sierra
Altitudine AMSL373 m
Coordinate17°38′41″S 63°08′07″W / 17.644722°S 63.135278°W-17.644722; -63.135278Coordinate: 17°38′41″S 63°08′07″W / 17.644722°S 63.135278°W-17.644722; -63.135278
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Bolivia
SLVR
SLVR
Sito web
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
16/343 500calcestruzzo
Statistiche (2006)
Passeggeri in transito833.212[senza fonte]
i dati sono estratti da:
World Aeronautical Database[1]
www.sabsa.aero[2]

L'Aeroporto Internazionale Viru Viru (Aeropuerto Internacional Viru Viru[3] (IATA: VVI, ICAO: SLVR) è un aeroporto boliviano situato a circa 20 km a nord dal centro della città di Santa Cruz de la Sierra lungo la strada statale 7 in direzione di Warnes-Montero, nel territorio dell'omonimo comune in Provincia di Andrés Ibáñez.

La struttura, così chiamata per il lemma in lingua guaranì Viru Viru che significa pampa e che identificava tutta la zona in cui è sorto l'aeroporto, e posta all'altitudine di 373 m / 1 225 ft sul livello del mare è dotata di un terminal, una torre di controllo e di una pista con fondo in asfalto lunga 3 500 m e larga 45 m (11 483 x 148 ft) e con orientamento 16-34 dotata di sistemi di assistenza all'atterraggio, tra cui un impianto di illuminazione ad alta intensità (HIRL) e l'indicatore visivo di angolo d'approccio PAPI.[1]

L'aeroporto è gestito dalla società multinazionale Aeropuertos Abertis con sede a Barcellona ed è aperto al traffico commerciale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di realizzare un nuovo e moderno aeroporto a Santa Cruz venne concepita già nel 1965, su iniziativa del presidente René Barrientos Ortuño, già generale e comandante in capo della Fuerza Aérea Boliviana, ma solo con la necessità di sostituire il vecchio aeroporto El Trompillo, impianto aeroportuale oramai considerato inadeguato per le mutate esigenze di traffico aereo, non si concretizzarono che nel 1976. Individuata l'area a nord del centro abitato, vennero in breve tempo iniziati i lavori di costruzione che si protrassero fino al 1983, anno della sua inaugurazione ufficiale. Da quel momento il Viru Viru è diventato il più importante aeroporto in Bolivia operando voli su rotte internazionali, nonostante Santa Cruz sia solo la seconda più grande area metropolitana in Bolivia, diventato un importante collegamento tra La Paz e il resto del paese. Il suo successo è dovuto alla particolare ubicazione di La Paz, posta ad un'altitudine media di circa 3 600 metri sul livello del mare e per questo alle volte difficile da raggiungere in auto da altre città boliviane.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) World Aero Data: VIRU VIRU INTL -- SLVR, in World Aeronautical Database, http://worldaerodata.com/. URL consultato il 19 marzo 2012.
  2. ^ Aeropuerto Intl. El Alto - Estadísticas.
  3. ^ Sito ufficiale, su sabsa.aero. URL consultato il 19 marzo 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]