624 Hektor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
624 Hektor
Modello di Hektor.png
Modello di Hektor
Scoperta 10 febbraio 1907
Scopritore August Kopff
Classificazione asteroide troiano
Classe spettrale D
Designazioni
alternative
1907 XM; 1948 VD
Parametri orbitali
(all'epoca 22 ottobre 2004 (JD 2453300,5))
Semiasse maggiore 781,183 Gm (5,222 AU)
Perielio 762,145 Gm (5,095 AU)
Afelio 800,220 Gm (5,349 AU)
Periodo orbitale 4358,521 g (11,93 a)
Velocità orbitale

13,03 km/s (media)

Inclinazione
sull'eclittica
18,098°
Eccentricità 0,024
Longitudine del
nodo ascendente
342,791°
Argom. del perielio 183,579°
Anomalia media 94,752°
Par. Tisserand (TJ) 2,899 (calcolato)
Dati fisici
Dimensioni 370 × 195 km
Massa
~1,4×1019 kg
Densità media 2 ? g/cm³
Acceleraz. di gravità in superficie ~0,067 m/s²
Velocità di fuga ~0,13 km/s
Periodo di rotazione 0,2884 g
Temperatura
superficiale
~122 K (media)
Albedo 0,025
Dati osservativi
Magnitudine ass. 7,49

624 Hektor (in italiano 624 Ettore) è il più grande asteroide Troiano di Giove del diametro medio di circa 225 km. Fu scoperto il 10 febbraio 1907 da August Kopff all'Osservatorio Königstuhl, vicino Heidelberg (Germania). Hektor è stato battezzato così in onore dell'eroe Troiano Ettore.

Hektor è uno dei più allungati corpi delle sue dimensioni nel Sistema solare, misurando 370 × 195 chilometri, il che portò ad ipotizzare che Hektor potesse essere un asteroide binario a contatto come ad esempio 216 Kleopatra. Le osservazioni del Telescopio Spaziale Hubble, effettuate nel 1993, pur non mostrando un'evidente figura bilobata, non hanno neppure permesso di escludere la possibilità di un contatto binario[1]. Infine nel 2006 fu accertata la natura binaria dell'asteroide ad opera di Franck Marchis. Nel 2017 il satellite ha ricevuto la denominazione 624 I Skamandrios con riferimento al nome, Scamandrio, dato alla nascita ad Astianatte, uno dei figli di Ettore.[2]

Hektor è un asteroide di tipo D, con una superficie scura e rossastra. Si trova in uno dei principali punti lagrangiani di Giove, L4, dove orbitano diversi altri asteroidi appartenenti al cosiddetto gruppo greco, come una delle due fazioni in lotta nella leggendaria Guerra di Troia. Essendo l'eponimo un eroe della fazione troiana, l'asteroide è inserito nel gruppo sbagliato: assieme a 617 Patroclus, nel gruppo troiano in L5, è uno degli asteroidi Troiani "mal riposti".

Hektor nella finzione[modifica | modifica wikitesto]

Un breve racconto di Stephen Baxter, The Fubar Suit (1997), descrive un astronauta che esplora Hektor.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://web.media.mit.edu/~win/hstpub.pdf
  2. ^ (EN) NEW NAMES OF MINOR PLANETS (PDF), in MPC 103967, minorplanetcenter.net, 12 marzo 2017. URL consultato il 13 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: 623 Chimaera      Successivo: 625 Xenia
Satelliti: 624 I Skamandrios


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare