3, 2, 1 Baila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
3, 2, 1 Baila
Anno 2004
Genere Intrattenimento
Edizioni 1
Durata 40 min
Produttore Hangar ed RTI
Presentatore Enrico Papi con Julia Smith
Regia Stefano Mignucci
Rete Italia 1

3, 2, 1, Baila è stata una trasmissione televisiva di Italia 1, andata in onda il sabato e la domenica nei mesi di aprile e maggio del 2004 nell'access prime time[1], con le repliche trasmesse nella mattina dei loro giorni dopo. Ed era condotto da Enrico Papi, con la collaborazione di una esordiente Julia Smith e dal cast formato da: il runner Marco Magionesi e dalle ballerine Mifua Lee e Ramona Cheorleu.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Il format, tratto dal concept del videogame Dancing Stage Fever (la controparte europea del fortunato Dance Dance Revolution) della Konami, è stato presentato come "il Karaoke fatto con i piedi", e si concentrava su delle gare di otto concorrenti che si sfidavano nelle piazze italiane in sfide di ballo. Sotto base musicale, i partecipanti dovevano infatti seguire le frecce mostrate su uno schermo e mettere i piedi nelle posizioni esatte. Nel programma Julia Smith aveva il ruolo, per i concorrenti prima dell'inizio di una sfida, di esibirsi in una sua piccola coreografia, chiamata da ella con i nomi di "sfumatura" o "sfumata": durante la sfida i concorrenti stessi, dovevano ripetere quella sua sfumata solo quando sentivano la parola Baila, altrimenti se la sbagliavano o che proprio non la ripetevano, rimanevano avvolti per un po' dal fumo che impediva loro di vedere le frecce[2]. Vinceva chi sbagliava meno passi, e per il concorrente vincitore della puntata c'era in palio un premio datogli dalla produzione[3]. Infine, ogni puntata si concludeva con due freestyler membri della DDR Planet[4] (o Enrico Papi e Julia Smith con alcuni del pubblico), che ballavano sul palco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione