Yoshihiro Tatsumi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yoshihiro Tatsumi

Yoshihiro Tatsumi (辰巳 ヨシヒロ Tatsumi Yoshihiro?) (Osaka, 10 giugno 1935) è un fumettista giapponese (mangaka), ampiamente citato come iniziatore del genere di fumetti conosciuto come gekiga, termine coniato nel 1957[1].

Le sue opere sono state tradotte in varie lingue, e la casa editrice canadese Drawn and Quarterly ha avviato un progetto di pubblicazione in raccolte annuali della sua intera opera, iniziando dai primi lavori del 1969, a cura di cartoonist americano Adrian Tomine. Tatsumi ha ricevuto il Japan Cartoonists Association Award nel 1972, mentre nel 2009, è stato premiato con il Tezuka Osamu Cultural Prize per la sua autobiografia, intitolata A Drifting Life. Per la stessa opera gli sono stati riconosciuti inoltre vari premi Eisner (nel 2010 ed il regards sur le monde durante il Festival international de la bande dessinée d'Angoulême del 2012.

Nel 2011 è stato distribuito un lungometraggio d'animazione basato sulla sua vita e su sue alcune storie brevi. Il film, intitolato Tatsumi, è diretto da Eric Khoo.[2]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dwight Garner, Manifesto of a Comic-Book Rebel in The New York Times, April 14, 2009.
  2. ^ Patrick Frater, Tatsumi finds match with Factory in Film Business Asia, 7 febbraio 2011. URL consultato il 2 aprile 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 114537310