Waldemar Hoven

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Waldemar Hoven

Waldemar Hoven (Friburgo in Brisgovia, 10 febbraio 1903Landsberg am Lech, 2 giugno 1948) è stato un militare e medico tedesco, ufficiale delle SS e ufficiale medico del campo di concentramento di Buchenwald.

Nato nel 1903, dopo essersi trasferito negli Stati Uniti per completare i propri studi di medicina, al ritorno in Germania entrò nelle SS nel 1934. Destinato al campo di concentramento di Buchenwald, divenne nel corso degli anni Comandante di tutti gli ufficiali medici che prestavano servizio al campo, rendendosi personalmente responsabile della morte di diversi prigionieri mediante iniezioni combinate di fenolo e benzina. Si rese inoltre responsabile di iniezioni letali su ufficiali SS, testimoni contro il comandante del campo, Karl Otto Koch, mentre questi era sotto processo.

Condotto anch'egli davanti ad un tribunale speciale delle SS, Hoven venne considerato colpevole, in quanto gli ufficiali SS morti mostravano gli stessi sintomi di avvelenamento di diversi prigionieri di guerra russi. Condannato a morte, venne rinchiuso, come prigioniero, a Buchenwald, dove rimase per 18 mesi, trascorsi i quali venne amnistiato, dato la scarsità di medici verso la fine della guerra. Al Processo di Norimberga venne riconosciuto colpevole di crimini di guerra, crimini contro l'umanità e membro di un'organizzazione criminale; venne impiccato il 2 giugno 1948 nella prigione di Landsberg, in Baviera.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 25571845