Viktor Borisovič Christenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Viktor Borisovič Christenko
Viktor Khristenko.jpg

Primo ministro della Federazione Russa
Durata mandato 24 febbraio 2004 –
5 marzo 2004
Predecessore Michail Kas'janov
Successore Michail Fradkov

Viktor Borisovič Christenko (in russo: Ви́ктор Бори́сович Христе́нко?; Čeljabinsk, 28 agosto 1957) è un politico russo. Dal 9 marzo 2004 è Ministro per l'Industria e l'Energia. La moglie Tat'jana Golikova è dal 2007 Ministro della Salute e dello Sviluppo sociale.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze russe[modifica | modifica sorgente]

Ordine al merito per la Patria di IV Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria di IV Classe
«Per il suo grande contributo personale allo sviluppo della cooperazione tecnica ed economica»
— 28 agosto 2006
Ordine al merito per la Patria di III Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria di III Classe
«Per il suo grande contributo personale alla politica economica dello Stato e per i molti anni di feconda attività»
— 3 ottobre 2007
Ordine d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Ordine d'Onore
«Per il contributo eccezionale alla politica statale nel campo dell'industria e per i molti anni di lavoro diligente»
— 26 gennaio 2012

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia)
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 1º aprile 2009[1]
Ordine dell'Amicizia di II Classe (Kazakistan) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Amicizia di II Classe (Kazakistan)
— 2002

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dettaglio decorato, Sito web del Quirinale. URL consultato il 15 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Primo ministro della Federazione Russa Successore Flag of Russia.svg
Mikhail Kasyanov 24 febbraio 2004 - 5 marzo 2004 Mikhail Fradkov