Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Viktor Borisovič Christenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Viktor Borisovič Christenko
Viktor Khristenko.jpg

Primo ministro della Federazione Russa
Durata mandato 24 febbraio 2004 –
5 marzo 2004
Predecessore Michail Kas'janov
Successore Michail Fradkov

Viktor Borisovič Christenko (in russo: Ви́ктор Бори́сович Христе́нко?; Čeljabinsk, 28 agosto 1957) è un politico russo. Dal 9 marzo 2004 è Ministro per l'Industria e l'Energia. La moglie Tat'jana Golikova è dal 2007 Ministro della Salute e dello Sviluppo sociale.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze russe[modifica | modifica wikitesto]

Ordine al merito per la Patria di IV Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria di IV Classe
«Per il suo grande contributo personale allo sviluppo della cooperazione tecnica ed economica»
— 28 agosto 2006
Ordine al merito per la Patria di III Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria di III Classe
«Per il suo grande contributo personale alla politica economica dello Stato e per i molti anni di feconda attività»
— 3 ottobre 2007
Ordine d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Ordine d'Onore
«Per il contributo eccezionale alla politica statale nel campo dell'industria e per i molti anni di lavoro diligente»
— 26 gennaio 2012

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia)
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 1º aprile 2009[1]
Ordine dell'Amicizia di II Classe (Kazakistan) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Amicizia di II Classe (Kazakistan)
— 2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dettaglio decorato, Sito web del Quirinale. URL consultato il 15 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo ministro della Federazione Russa Successore Flag of Russia.svg
Mikhail Kasyanov 24 febbraio 2004 - 5 marzo 2004 Mikhail Fradkov
Controllo di autorità VIAF: (EN120518720 · ISNI: (EN0000 0000 7786 1416 · GND: (DE17185411X