Venera 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Venera 3
Immagine del veicolo
Venera3-outra-peq.jpg
Dati della missione
Proprietario Agenzia Spaziale Russa
Destinazione Venere
Esito Missione terminata (parzialmente riuscita)
Vettore Molniya
Luogo lancio cosmodromo di Baikonur
Lancio 16 novembre 1965
Massa 958 kg
Programma Venera
Missione precedente Missione successiva
Venera 2 Venera 4

Venera 3 (in russo: Венера-3?) fu una sonda spaziale sovietica del programma per l'esplorazione di Venere.

Essa fu lanciata il 16 novembre 1965 alle 04:19 ora di Greenwich dal cosmodromo di Bajkonur, a bordo di un vettore Molnija. La sua missione era l'atterraggio sulla superficie venusiana.

La sonda pesava 958 kg e conteneva un sistema di comunicazione radio, strumentazione scientifica, alcuni accumulatori per immagazzinare l'energia ottenuta per mezzo dei pannelli solari fotovoltaici, e due medaglioni contenenti lo stemma governativo dell'Unione Sovietica.

La sonda avrebbe dovuto fare un atterraggio programmato, ma si schiantò sulla superficie del pianeta il 1º marzo del 1966, diventando il primo oggetto costruito dall'uomo ad atterrare sulla superficie di un altro pianeta. Nel punto d'impatto era notte, non lontano dal terminatore, probabilmente tra −20° e 20° N, 60° e 80° E. Comunque, i sistemi di comunicazione andarono in avaria ben prima dell'impatto, quindi fu in grado di mandare solo una minima quantità di informazioni sul pianeta.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica