Various Positions

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Various Positions
Artista Leonard Cohen
Tipo album Studio
Pubblicazione 11 dicembre 1984
Durata 35 min : 29 s
Dischi 1
Tracce 9
Genere Folk rock
Musica d'autore
Etichetta Columbia, Passport
Produttore John Lissauer
Arrangiamenti John Lissauer
Leonard Cohen - cronologia
Album precedente
(1979)
Album successivo
(1988)

Various Positions è un album del cantautore canadese Leonard Cohen, pubblicato nel 1984.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

L'album fu prodotto e arrangiato da John Lissauer.[1][2] I testi dei brani inclusi nel disco ruotano attorno alle riflessioni religiose del cantautore, come conseguenza dei numerosi interrogativi spirituali di natura religiosa e filosofica che lui si era posto in quel periodo.[3][4]

L'etichetta che aveva sempre collaborato con Cohen per la pubblicazione dei suoi dischi negli Stati Uniti, la Columbia Records, non volle inizialmente far uscire il disco. L'uscita negli Stati Uniti avvenne così solamente più tardi, quando l'intero catalogo di Cohen fu ripubblicato.[5] Nel 2009, durante un'intervista rilasciata al Guardian, Cohen confermò che la pubblicazione del disco fu piuttosto complessa negli Stati Uniti, in quanto la casa discografica Sony Music, proprietaria dell'etichetta Columbia Records, riteneva che il materiale in esso incluso non fosse abbastanza buono. Nella stessa occasione, Cohen aggiunse anche di considerare la popolarità ottenuta nei decenni seguenti da Hallelujah, brano incluso nel disco e arrivato al successo grazie alle cover realizzate da molti artisti diversi, come una sorta di piccola rivincita nei confronti dell'iniziale diffidenza dimostrata dalla casa discografica.[6]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Testi e musiche di Leonard Cohen.

Lato A[1]
  1. Dance Me to the End of Love – 4:38
  2. Coming Back to You – 3:32
  3. The Law – 4:27
  4. Night Comes On – 4:40
Lato B[1]
  1. Hallelujah – 4:36
  2. The Captain – 4:06
  3. Hunter's Lullaby – 2:24
  4. Heart with No Companion – 3:04
  5. If It Be Your Will – 3:43

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Jason Ankeny, Various Positions - Leonard Cohen, Allmusic. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  2. ^ (EN) John Lissauer - Biography, JohnLissauer.com. URL consultato il 24 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2012).
  3. ^ Claudio Fabretti, Valerio Bispuri, Leonard Cohen. Il poeta zen con voce di rasoio, OndaRock.it. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  4. ^ Leonard Cohen - Biografia, Rockol.it. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  5. ^ (EN) Steven Hyden, John Semley, Primer: Leonard Cohen, AV Club, 2 febbraio 2012. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  6. ^ (EN) Jian Ghomeshi, I'm blessed with a certain amnesia, The Guardian, 10 luglio 2009. URL consultato il 22 novembre 2012.