Università (metropolitana di Napoli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo Metropolitane Italia.svg Università
Ingressouniversità.jpg
Ingresso della stazione a piazza Giovanni Bovio
Stazione della metropolitana di Napoli
Gestore Metronapoli
Inaugurazione 2011
Stato In uso
Linea Linea 1
Localizzazione Piazza Bovio, Napoli
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio Autobus urbani ed extraurbani, filobus urbani e suburbani
Dintorni - Via Marina
- Rettifilo
- Università Federico II
- Università "L'Orientale"
Metropolitane del mondo

Coordinate: 40°50′37.32″N 14°15′21.31″E / 40.8437°N 14.25592°E40.8437; 14.25592

"Università" è una stazione della linea 1 della metropolitana di Napoli ubicata nel quartiere Porto e facente parte delle stazioni dell'arte.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Progettata dall'architetto Alessandro Mendini e dal designer Karim Rashid, è stata inaugurata il 26 marzo 2011.

Data la sua vicinanza alla zona portuale, permette di accedere alle zone di via Depretis e via Colombo, di via Marina e del corso Umberto I (conosciuto come Rettifilo), una delle strade più commerciali di Napoli.

È possibile raggiungere dalla stazione anche le varie facoltà universitarie presenti nei dintorni, quella di giurisprudenza e di lettere e filosofia dell'Università Federico II e le sedi storiche dell'Orientale.

Nel 2011 ha vinto il premio internazionale "Emirates Leaf International Award", a Londra.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La stazione si trova ad una profondità di 30 m al di sotto del livello della strada, una profondità notevole, ma di poco conto rispetto alla "viscerale" profondità della stazione di Salvator Rosa.[2]

Vi si accede tramite due scale, una posta dinanzi al Palazzo della Borsa, sede della Camera di Commercio di Napoli, l'altra sul marciapiede opposto, lato mare, dove c'è anche il vano ascensore. La loro particolarità sta nell'essere rivestite da piastrelle su cui sono scritte le parole che sono state inventate negli ultimi tempi.

La stazione al suo interno è caratterizzata da colori e pannelli molto suggestivi che catturano l'attenzione dei pendolari. In particolare i due colori base sono il fucsia e il verde acido che sono propri ognuno di una delle due banchine.

A cominciare dal piano delle obliteratrici dove sono presenti le particolari sculture disegnate da Rashid, la più suggestiva di queste si chiama Synapsi e vuole ricordare il reticolo neurale del cervello, anticipando gli effetti che generano gli ambienti sottostanti.

Balzano all'occhio anche le due colonne nere modellate come un profilo umano continuo, definito conversational profile. Il soggetto raffigurato è proprio Rashid.[3]

Lungo le banchine, i pannelli che rivestono i muri presentano effetti stereoscopici tridimensionali. Altri giochi ottici luminosi si possono incontrare anche in vari punti dei mezzanini intermedi.

Degne di nota, infine, le raffigurazioni di Dante e Beatrice, dai colori vivi, sui gradini di accesso alle banchine.

conversational profile - Metropolitana di Napoli, Linea 1, Stazione Università sala biglietteria

Servizi[modifica | modifica sorgente]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria Biglietteria
  • Scale mobili Scale mobili
  • Scale mobili Ascensore
  • Accessibile Accessibilità per portatori di handicap
  • Biglietteria Fermata autobus e filobus di passaggio (140 - 151 - 154 - 201 - 202 - 256/ - 460 - C55 - N1 - N3 - N8 - R2 - R4 - SI18 - SI19)


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Un premio internazionale alla stazione Università - Repubblica.it » Ricerca
  2. ^ Metropolitana all'Università Apre la stazione del design
  3. ^ Sito ufficiale di Karim Rashid

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Capolinea Stazione precedente Linea 1 Stazione successiva Capolinea
Piscinola TriangleArrow-Left.svg Toledo Pfeil links.svg Università Pfeil rechts.svg Garibaldi TriangleArrow-Right.svg Garibaldi