Unione malese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Unione Malese)
Unione malese
Unione malese – Bandiera
Unione malese - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Unione malese
Lingue parlate Malese, Inglese
Capitale Kuala Lumpur
Dipendente da Regno Unito
Politica
Forma di Stato Colonia
Forma di governo Monarchia
Re Giorgio VI (1936–52)
Nascita 1º aprile 1946 con Giorgio VI
Fine 31 gennaio 1948 con Giorgio VI
Causa Decolonizzazione
Territorio e popolazione
Bacino geografico Sud-est asiatico
Massima estensione 132.364 km² nel 1948
Economia
Valuta Dollaro malese
Evoluzione storica
Preceduto da Stati Malesi Federati
Insediamenti dello Stretto
Johor
Kedah
Perlis
Kelantan
Terengganu
Succeduto da Federazione della Malesia


L'Unione malese era una federazione tra gli Stati Malesi e gli Insediamenti dello Stretto escluso Singapore. Succedette alla Malesia britannica e fu concepita per unificare la penisola malese sotto un unico governo e per semplificare l'amministrazione.

Formazione dell'Unione malese[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º aprile 1946 l'Unione malese venne ufficialmente alla luce con Sir Edward Gent come suo Governatore. Capitale dell'unione era Kuala Lumpur.

L'idea dell'Unione fu espressa per la prima volta dagli inglesi nel periodo immediatamente seguente la seconda guerra mondiale per mezzo della Amministrazione MIlitare Britannica (British Military Administration). Nell'ottobre 1945, a Sir Harold MacMichael fu assegnato l'incarico di raccogliere l'approvazione dei sovrani degli stati malesi per la creazione dell'Unione malese. In un breve periodo di tempo, riuscì ad ottenere l'approvazione da parte di tutti i sovrani malesi. Le ragioni alla base del loro consenso, nonostante la perdita di potere politico che questo avrebbe comportato, sono state molto dibattute; l'opinione prevalente sostiene che le ragioni principali sono da ricercarsi nel fatto che, avendo i sovrani malesi ricoperto la propria posizione naturalmente anche durante l'occupazione giapponese, essi potevano essere soggetti all'accusa di collaborazionismo, e furono quindi minacciati di deposizione[1]. Perciò l'approvazione fu data, sebbene con estrema riluttanza.

Opposizione, dissoluzione dell'Unione malese e creazione della Federazione della Malesia[modifica | modifica wikitesto]

L'Unione malese cessò di esistere nel gennaio 1948. Ad essa successe la Federazione della Malesia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ariffin Omar, Bangsa Melayu: Malay Concepts of Democracy and Community, 1945-1950, Kuala Lumpur, Oxford University Press, 1993, p. 46. ISBN 0195886135. Citato in: (EN) Ken'ichi Goto, Tensions of Empire: Japan and Southeast Asia in the Colonial and Postcolonial World, Athens, Ohio University Press, 2003, p. 222. ISBN 0-89680-231-0

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]