Trichodes apiarius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Trichodes apiarius
Trichodes.apiarius.jpg
Trichodes apiarius
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Cucujiformia
Superfamiglia Cleroidea
Famiglia Cleridae
Sottofamiglia Clerinae
Genere Trichodes
Specie T. apiarius
Nomenclatura binomiale
Trichodes apiarius
(Linnaeus, 1758)
Sinonimi

Attelabus apiarius
Linnaeus, 1758
Trichodes angusticollis
Pic, 1902
Trichodes apicita
Spinola, 1844
Trichodes apivore
Walckenaer, 1802
Trichodes corallinus
Ménétriés, 1832
Trichodes crassipedarius
Chevrolat, 1876
Trichodes elegans
Spinola, 1844
Trichodes georgianus
Chevrolat, 1874
Trichodes pannonicus
Spinola, 1844
Trichodes suturalis
Trella, 1924
Trichodes suturifer
Corporaal, 1932

Trichodes apiarius (Linnaeus, 1758) è un coleottero polifago appartenente alla famiglia Cleridae, diffuso in Europa, Asia e Nordafrica.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un piccoli coleotteri molto pelosi, con capo e protorace nero-bluastri e brillanti. Le elitre sono di un rosso vivo a bande nere, ed hanno forma tipicamente allungata (come di regola nei Cleridae) a ricoprire interamente l'addome. È possibile distinguere facilmente questa specie rispetto alla congenere Trichodes alvearius (Fabricius, 1792) per la presenza di una banda nera terminale in prossimità dell'apice delle elitre.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Gli adulti depongono le uova nei nidi di api (da cui l'epiteto specifico "apiarius") appartenenti ai generi Osmia e Megachile. Quando le larve si sviluppano all'interno dell'alveare, attaccano gli stadi larvali e le ninfe delle loro vittime.

Gli adulti crescono fino ad una lunghezza di 9-16 millimetri e si possono rinvenire da maggio a giugno principalmente sui fiori delle Apiaceae, da cui suggono il polline. Tuttavia, essi integrano la dieta con piccoli insetti (spesso altri coleotteri) che cacciano attivamente.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questi coleotteri si trovano in gran parte d'Europa, dalla Spagna alla Russia centrale, e sono inoltre presenti nel Paleartico orientale e nel Nordafrica.[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Fauna Europaea. URL consultato il 28 aprile 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]