Trachypithecus hatinhensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Presbite dell'Hatinh[1]
Immagine di Trachypithecus hatinhensis mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Cercopithecoidea
Famiglia Cercopithecidae
Sottofamiglia Colobinae
Tribù Presbytini
Genere Trachypithecus
Specie T. hatinhensis
Nomenclatura binomiale
Trachypithecus hatinhensis
(Dao, 1970)
Sinonimi

Trachypithecus ebenus, Trachypithecus francoisi ssp. hatinhesis

Il presbite dell'Hatinh (Trachypithecus hatinhensis) è una specie di scimmia del Vecchio Mondo altamente minacciata che vive nelle foreste calcaree del Vietnam, specialmente nella Provincia di Quang Binh. Una recente spedizione ne ha scoperta una piccola popolazione nella Provincia di Quang Tri. Contrariamente al suo nome, non sembra che si trovi nella Provincia di Ha Tinh. I Van Kieu, una minoranza etnica locale, indicano questo presbite con il nome di Con Cung, che tradotto letteralmente significa «scimmia nera dalla coda lunga che abita sulle rupi»[3]. Nell'aspetto ricorda il presbite di Francois (T. francoisi), suo stretto parente, ma le strisce bianche sulle guance si estendono fino a dietro le orecchie, sulla nuca[4].

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Questo langur, di abitudini diurne e in gran parte arboricolo, è una specie sociale e generalmente vive in gruppi di 2-15 esemplari, anche se occasionalmente se ne possono trovare di 30[4]. In passato è stato spesso considerato una sottospecie del presbite di Francois, ma nel 1995 è stato elevato al rango di specie vera e propria da Bradon-Jones[5], classificazione accettata anche da Groves nel 2005[1]. Entrambi, tuttavia, lo hanno classificato come sottospecie nel 2004[6], e gli studi genetici sembrano suggerire che si tratti in verità di una sottospecie del presbite del Laos (T. laotum)[7][8].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Scheda in (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Eudey, A. & Members of the Primate Specialist Group (2000), Trachypithecus hatinhensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  3. ^ Vietnam survey team finds rare primate. BirdLife International news. Accessed 2008-07-15
  4. ^ a b Nguyen Manh Ha. 2006. Some Observations on the Hatinh langur, Trachypithecus laotum hatinhensis (Dao, 1970), in North Central Vietnam. Primate Concervation. 21: 149-154. Available online (PDF)
  5. ^ Bradon-Jones, D. 1995. A revision of the Asian pied leaf monkeys (Mammalia: Cercopithecidae: Superspecies Semnopithecus auratus), with the description of a new subspecies. Raffles Bull. Zool. 43: 3-43
  6. ^ Bradon-Jones, D., A. A. Eudey, T. Geissmann, C. P. Groves, D. J. Melnick, J. C. Morales, M. Shekelle, and C. B. Stewart. 2004. Asian primate classification. International Journal of Primatology. 23: 97-164.
  7. ^ Roos, C. 2004. Molecular evolution and systematics of Vietnamese primates. In: Nadler, T., U. Streicher, and Ha Thang Long (eds). Conservation of Primates in Vietnam: 23-28.
  8. ^ Roos, C., T. Nadler, Y. P. Zhang, H. Zischler. 2001. Molecular evolution and distribution of the superspecies Trachypithecus [francoisi]. Folia Primatol. 72: 181-182.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi