The Legacy (wrestling)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Legacy
The Legacy.jpg
Membri Randy Orton[1]
Cody Rhodes[2]
Ted DiBiase[3]
Altezza Randy Orton (196 cm)
Cody Rhodes (188 cm)
Ted DiBiase (191 cm)
Peso combinato 309 kg
Debutto 5 gennaio 2009
Federazioni WWE
Progetto Wrestling

The Legacy è stata una stable di wrestling della World Wrestling Entertainment (WWE), che ha lottato nel brand di Raw dal 2008 al 2010. In origine, la Legacy era un gruppo guidato da Randy Orton che conteneva il tag team di Cody Rhodes e Ted DiBiase. Due altri wrestler, Manu e Sim Snuka, era affiliati con la fazione prima della sua ufficiale formazione. Il concetto dietro al gruppo verteva sul fatto che ogni membro era un wrestler di multipla generazione. Il nome della fazione si riferiva alla loro estesa famiglia nella storia del wrestling.

Nel giugno 2008, Rhodes e DiBiase hanno prima formato un'alleanza vincendo il World Tag Team Championship a Night of Champions, quando Rhodes ha tradito il suo originale compagno di coppia, Hardcore Holly, per allearsi con DiBiase. Poco dopo, la coppia ha cercato di guadagnarsi il rispetto di Orton, riuscendoci. Insieme, il team ha aiutato Orton ha vincere il Royal Rumble match del 2009, dando a Orton l'opportunità di lottare nel main event di WrestleMania XXV. Il team ha anche lottato insieme in un tag team match per vincere il WWE Championship per Orton a Backlash. Il team ha aiutato Orton a vincere il titolo per tre volte durante il corse del 2009, nonostante una relazione tumultuosa che ha visto Orton attaccare spesso fisicamente i suoi due studenti. Ciò ha portato Orton a separarsi dal gruppo all'inizio del 2010. Rhoes e DiBiase si sono infine voltati le spalle a vicenda durante il loro match con Orton a WrestleMania XXVI.

Concetto[modifica | modifica wikitesto]

Il concetto dietro al gruppo verteva sul fatto che ogni membro era un wrestler di multipla generazione. Il nome della Legacy si riferiva alla loro estesa famiglia nella storia del wrestling: il padre di Randy Orton (Bob Orton, Jr.), lo zio (Barry Orton) e il nonno (Bob Orton, Sr.) erano tutti wrestler. Ted DiBiase, Jr. ha nel frattempo preso il nome dal padre (Ted DiBiase) che ha lottato prima di lui con entrambi i suoi nonni (il nonno adottivo Mike DiBiase e la nonna Helen Hild). Cody Rhodes è l'unico wrestler di seconda generazione, prendendo da suo padre (Dusty Rhodes) e i suoi due zii (Jerry Sags e Fred Ottman), che lo precedevano nel business. Dovuto al loro status di seconda e terza generazione, tutti i membri della Legacy si credevano superiori rispetto agli altri wrestler nella storyline.

In un intervista, Orton ha detta che il punto della Legacy era creare dei "futuri avversari" per se stesso e gli altri che avrebbero lottato nel main event della WWE nel corso nel successivo decennio. La Legacy è stata comparata all'Evolution, di cui Orton era un membro, ma Rhodes e DiBiase hanno detto che vedeva la comparazione come un opportunità per provare se stessi e mostrare il loro potenziale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Legacy è nata ufficialmente all'inizio del 2009. Nella puntata di Raw del 12 gennaio, Manu e Sim Snuka hanno chiesto a Cody Rhodes se rimanere con loro o unirsi con Randy Orton. Più tardi quella stessa notte, Orton ha sconfitto Kane; dopo il match, Manu e Sim Snuka sono apparsi sullo stage e hanno chiesto a Rhodes da che parte stare. Quindi Snuka ha introdotto Ted DiBiase (tornato da un infortunio) e i quattro hanno circondato Orton sul ring. Tuttavia, Rhodes e DiBiase si sono alleati con Orton, formando quindi la Legacy. Stephanie McMahon ha annunciato che Orton, Rhodes e DiBiase avrebbero partecipato al Royal Rumble match. Alla Royal Rumble, Orton è entrato con il numero 8 e ha vinto il Royal Rumble match, eliminando per ultimo Triple H.

Dopo la vittoria della Royal Rumble, Orton ha iniziato una faida con la famiglia McMahon. A No Way Out, Orton ha sconfitto Shane McMahon in un No Holds Barred match. A WrestleMania XXV, tuttavia, Randy Orton ha perso contro Triple H, non riuscendo a conquistare il WWE Championship. A Backlash, la Legacy ha sconfitto Triple H, Shane McMahon e Batista quando Orton ha schienato Triple H, conquistando il WWE Championship. Orton ha poi iniziato una faida con Batista, il quale lo ha sconfitto a Judgment Day; tuttavia, solo per squalifica, quindi Orton ha mantenuto il titolo. La rivincita è avvenuta a Extreme Rules, dove Batista ha vinto il WWE Championship in uno steel cage match. La notte successiva a Raw, la Legacy ha attaccato Batista, infortunandolo (kayfabe) a tal punto da dover rendere vacante il WWE Championship. Nella successiva puntata di Raw, Orton ha vinto il vacante WWE Championship in un fatal four-way match contro Big Show, John Cena e Triple H. A The Bash, Orton ha difeso con successo il WWE Championship contro Triple H in un Three Stages of Hell match.

Successivamente, il padre di DiBiase ha annunciato che Orton avrebbe difeso il WWE Championship contro Triple H e John Cena in un triple threat match a Night of Champions. Il 26 luglio a Night of Champions, Orton si è confermato campione. A SummerSlam, Orton ha difeso con successo il WWE Championship ancora una volta sconfiggendo Cena, mentre Rhodes e DiBiase hanno perso contro la riformata D-Generation X (Triple H e Shawn Michaels). Al pay-per-view Breaking Point, Orton ha perso il WWE Championship contro Cena in un "I quit" match, per poi riconquistarlo il mese successivo a Hell in a Cell in un Hell in a Cell match; Rhodes e DiBiase hanno invece sconfitto Triple H e Michaels in un Falls Submission Anywhere match, per poi perdere nel main event di Hell in a Cell in una rivincita. A Bragging Rights, Orton ha perso il titolo contro Cena in un 60-minute Iron Man match, con la stipulazione che - in caso di sconfitta - avrebbe visto Cena abbandonare il brand di Raw. La Legacy ha iniziato una faida con Kofi Kingston, dopo che a Bragging Rights Rhodes lo ha incolpato della sconfitta del Team Raw e dopo che Kingston è intervenuto nel main event per attaccare Rhodes e DiBiase; ciò ha portato a un match a squadre alle Survivor Series, dove il Team Kingston ha sconfitto il Team Orton; tuttavia, Orton ha sconfitto Kingston a TLC, concludendo la faida.

Dopo essersi guadagnato un match per il WWE Championship alla Royal Rumble contro Sheamus grazie all'aiuto di Rhodes e DiBiase, Orton ha perso il match titolato per squalifica quando Rhodes ha interferito nel match, al termine del quale Orton ha attaccato sia Rhodes che DiBiase, il quale aveva tentato di aiutare Rhodes. Nella puntata di Raw del 15 febbraio, Orton ha nuovamente affrontato Sheamus in un match non titolato, ma è stato di nuovo squalificato dopo che Rhodes e DiBiase hanno interferito. Durante l'Elimination Chamber per il WWE Championship a Elimination Chamber, al quale sia Orton che DiBiase hanno partecipato, Rhodes ha passato un tubo a DiBiase, il quale ha colpito Orton con esso e lo ha eliminato. La notte seguente a Raw, Orton ha attaccato Rhodes e DiBiase, che però lo hanno attaccato in rappresaglia la settimana successiva. La separazione di Orton dal gruppo è stata cementata quando ha perso un handicap match contro Rhodes e DiBiase e ha mostrato segni di un turn face. Questo ha portato a un triple threat match tra tutti e tre i membri della fazione a WrestleMania XXVI, dove Orton ha schienato DiBiase. Rhodes e DiBiase si sono attaccati durante il match, ponendo fine al duo, e Rhodes - che ha subito il Punt Kick da Orton - è stato tenuto lontano dal ring approssimativamente per un mese. La separazione è stata confermata quando Rhodes si è spostato nel brand di SmackDown durante il draft del 2010.

Rhodes ha riformato la sua alleanza con DiBiase nella puntata di SmackDown del 20 maggio, e il duo ha iniziato una faida con Sin Cara e Daniel Bryan. Nel mesi di agosto, Rhodes ha attaccato DiBiase dopo che questi aveva perso un match contro Orton, terminando la loro alleanza. Nella puntata di SmackDown del 16 settembre, DiBiase si è mascherato tra il pubblico indossando un sacchetto di carta, che era parte della gimmick di Rhodes, e lo ha attaccato. Questo ha portato DiBiase ha sfidare Rhodes senza successo per l'Intercontinental Championship a Night of Champions. Rhodes e Orton hanno trascorso gran parte della seconda metà del 2011 a rivaleggiare tra loro. Dopo il suo match con Rodhes, DiBiase ha introdotto una nuova gimmick nel 2011, nota come il "DiBiase Posse", in cui DiBiase teneva delle feste con i tifosi prima dell'inizio degli eventi WWE. Nell'agosto 2013, DiBiase ha annunciato il suo abbandono dalla WWE dopo aver optato di non firmare un nuovo contratto.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali di Orton

Mosse finali di Rhodes

Mosse finali di DiBiase

Musiche d'ingresso

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Entertainment

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ WWE Randy Orton Profile
  2. ^ WWE Cody Rhodes Profile
  3. ^ WWE Ted DiBiase Profile

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling