The Legacy (wrestling)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Legacy
The Legacy.jpg
Membri Randy Orton[1]
Cody Rhodes[2]
Ted DiBiase[3]
Altezza Randy Orton (196 cm
Cody Rhodes (188 cm)
Ted DiBiase (191 cm)
Peso combinato 309 kg
Debutto 5 gennaio 2009
Federazioni WWE
Progetto Wrestling

The Legacy è stata una stable di wrestling della World Wrestling Entertainment (WWE) formata da Randy Orton, Cody Rhodes e Ted DiBiase, Jr.. L'alleanza si è sciolta nel marzo 2010 in seguito al turn face di Orton.

Concetto[modifica | modifica wikitesto]

Il concetto dietro al gruppo era ogni membro era un wrestler di multi generazione. Il nome della, Legacy, si riferisce alla loro estesa famiglia nella storia del wrestling. Il padre di Randy Orton (Bob Orton jr.), lo zio (Barry Orton) e il nonno (Bob Orton sr.) erano tutti wrestler. Ted DiBiase, intanto, prende il nome dal padre (Ted DiBiase) che ha lottato prima di lui con entrambi i suoi nonni (il nonno adottivo Mike DiBiase e la nonna Helen Hild). Cody Rhodes è l'unico wrestler di seconda generazione, prendendo da suo padre (Dusty Rhodes) e i suoi due zii (Jerry Sags e Fred Ottman), che lo precedevano nel business. Dovuto al loro status di seconda e terza generazione, tutti i membri della Legacy si credevano superiori rispetto agli altri wrestler nella storyline.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Legacy è nata ufficialmente all'inizio del 2009. Nella puntata di Raw del 12 gennaio, Manu e Sim Snuka hanno chiesto a Cody Rhodes se rimanere con loro o unirsi con Randy Orton. Più tardi quella stessa notte, Orton ha sconfitto Kane; dopo il match, Manu e Sim Snuka sono apparsi sullo stage e hanno chiesto a Rhodes da che parte stare. Quindi Snuka ha introdotto Ted DiBiase, Jr. (tornato da un infortunio) e i quattro hanno circondato Orton sul ring. Tuttavia, Rhodes e DiBiase si sono alleati con Orton, formando quindi la Legacy. Stephanie McMahon ha annunciato che Orton, Rhodes e DiBiase avrebbero partecipato al Royal Rumble match. Alla Royal Rumble, Orton è entrato con il numero 8 e ha vinto il Royal Rumble match, eliminando per ultimo Triple H.

Dopo la vittoria della Royal Rumble, Orton ha iniziato una faida con la famiglia McMahon. A No Way Out, Orton ha sconfitto Shane McMahon in un No Holds Barred match. A WrestleMania XXV, tuttavia, Randy Orton ha perso contro Triple H, non riuscendo a conquistare il WWE Championship. A Backlash, la Legacy ha sconfitto Triple H, Shane McMahon e Batista quando Orton ha schienato Triple H, conquistando il WWE Championship. Orton ha poi iniziato una faida con Batista, il quale lo ha sconfitto a Judgment Day; tuttavia, solo per squalifica, quindi Orton mantiene il titolo. La rivincita è avvenuta a Extreme Rules, dove Batista ha vinto il WWE Championship in uno Steel Cage match. La notte successiva a Raw, la Legacy ha attaccato Batista, infortunandolo (kayfabe) a tal punto da dover rendere vacante il WWE Championship. Nella successiva puntata di Raw, Orton ha vinto il vacante WWE Championship in un fatal four-way match contro Big Show, John Cena e Triple H. A The Bash, Orton ha difeso con successo il WWE Championship contro Triple H in uno Three Stages of Hell match.

Successivamente, il padre di DiBiase, ovvero il "Million Dollar Man" Ted DiBiase, ha annunciato che Orton avrebbe difeso il WWE Championship contro Triple H e John Cena in un Triple Threat match a Night of Champions. Il 26 luglio a Night of Champions, Orton si è confermato campione. A SummerSlam, Orton ha difeso con successo il WWE Championship ancora una volta sconfiggendo Cena, mentre Rhodes e DiBiase hanno perso contro la riformata D-Generation X (Triple H e Shawn Michaels). Al pay-per-view Breaking Point, Orton ha perso il WWE Championship contro Cena in un "I quit" match, per poi riconquistarlo il mese successivo a Hell in a Cell nell'omonimo match; Rhodes e DiBiase hanno invece sconfitto Triple H e Michaels in un Falls Submission Anywhere match, per poi perdere nel main event di Hell in a Cell in una rivincita contro Triple H e Michaels. A Bragging Rights, Orton ha perso il titolo contro Cena in un 60-minute Iron Man match, con la stipulazione che - in caso di sconfitta - avrebbe visto Cena abbandonare il brand di Raw.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali di Orton

Mosse finali di Rhodes

Mosse finali di DiBiase

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Entertainment

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ WWE Randy Orton Profile
  2. ^ WWE Cody Rhodes Profile
  3. ^ WWE Ted DiBiase Profile

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling