Tank (fotografia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tank Patterson per sviluppo fotografico di pellicola bianco e nero

La tank a tenuta di luce è un contenitore usato nello sviluppo delle pellicole fotografiche.

Principio di funzionamento[modifica | modifica sorgente]

La pellicola viene inserita in una spirale (di acciaio inossidabile o di plastica) e chiusa in un cilindro di plastica nera dotato di un coperchio che consente l'introduzione dei bagni chimici per lo sviluppo, arresto e fissaggio senza far entrare la luce.

Una volta inserita la pellicola avvolta in un'apposita spirale, effettuare il processo in piena luce senza rischi per il materiale sensibile, inserendo e facendo uscire i bagni per lo sviluppo, arresto e fissaggio.

Tipi di tank[modifica | modifica sorgente]

Spirale in acciaio

Le tank per lo sviluppo fotografico sono disponibili in due varianti: con spirale di plastica e con spirale di acciaio inossidabile. Utilizzando la spirale di acciaio inossidabile alla pellicola viene tagliata la coda e quindi fissata al centro della spirale da una clip, quindi la pellicola viene curvata in modo tale da avvolgerla nella spirale. Utilizzando la spirale di plastica, la pellicola, alla quale va sempre tagliata la coda, viene inserita nella spirale da un'apertura autobloccante e fatta scivolare all'interno della spirale stessa fino all'inserimento totale, rendendo più agevole un'operazione che deve sempre e comunque essere svolta nel buio totale.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]